Cottura della pasta: le regole base della cucina

Cottura della pasta: le regole base della cucina per i principianti; così non avrai più scuse per non metterti ai fornelli: ti spieghiamo tutto noi!

Come cuocere pasta
Spaghetti (Pixabay)

Oggi vi spieghiamo uno dei grandi pilastri della cucina italiana: la cottura della pasta. Sembra facile ma in realtà ci sono un sacco di attenzioni che bisognerebbe avere per una buona riuscita del nostro piatto.  Pronti? iniziamo

Ti potrebbe interessare anche->Come si puliscono le cozze? un gioco da ragazzi

Cottura della pasta, le regole base della cucina spiegata ai novellini

Come cucinare la pasta
Tagliatelle (Pixabay)

Come si cuoce la pasta? Qualcuno si stupirà chiedendosi che razza di domande sono, se cucinare una pasta è così facile. Cuocersi la pasta, addirittura! E’ solitamente una delle prime cose che si impara quando ci mettiamo ai fornelli, cuocere la pasta. Si mette su l’acqua, si aspetta che bolle, et voilà. Si impara anche solo guardando, d’altra parte è una cosa così intuibile.

Ti potrebbe interessare anche->Come accelerare il metabolismo: è possibile secondo alcuni studi recenti

In realtà la faccenda non è così immediata, non per gli inesperti almeno. Tranquilli, questo articolo è proprio per voi; ora vi racconteremo come ogni cosa vada fatta, proprio a regola d’arte. Per prima cosa tenete bene in mente queste proporzioni, 1:10. Un litro d’acqua, dieci grammi di sale.

Quando va aggiunto il sale? Quando inizia il bollore dell’acqua. Quando invece il bollore è nella sua fase più espansiva, buttiamo la basta. A questo punto, si commette uno degli errori più comuni che, specie nelle cucine italiane avvezze alla pasta si fa spesso: cuocere la pasta ad occhio. Niente di più sbagliato: bisogna rispettare più pedissequamente possibile il minutaggio di cottura indicato sulla confezione. Potete ultimare la cottura anche in padella, cuocendola per un paio di minuti assieme al condimento. In questo caso togliete dalla pentola la pasta un paio di minuti prima.

Se inoltre dovete mangiare in modo scaglionato, conservate un po’ d’acqua di cottura per amalgamarla e ravvivarla quanto più possibile. Un errore che invece non va mai commesso è usare, con la pasta in cottura, l’acqua fredda, perché questa la rende gommosa  più dura, difficilmente godibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd