Come cuocere il riso all’orientale: i suggerimenti utili

come cuocere il riso all’orientale: i suggerimenti utili per cuocere al meglio questa pietanza secondo i precetti orientali. 

Riso orientale come cucinarlo
Riso orientale bianco (Pixabay)

Il riso piace a tutti: è un piatto che può fungere da base, diventa estremamente versatile. Non solo inoltre può sposare bene le diverse esigenze di gusto ma addirittura piace molto a tutti coloro che, per un motivo o per un altro, devono stare attenti alla linea. Infatti il riso, oltre a riempirci ben bene la pancia, ha molte poche calorie. Insomma, può diventare davvero un nostro alleato. Come però riusciamo facilmente a immaginare la nostra maniera di fare il riso, cucinarlo e mangiarlo, non è sicuramente l’originaria. Anzi: l’abbiamo molto probabilmente tratto a “modo nostro”. Questo articolo spiegherà dunque come renderlo più fedele.

Ti potrebbe interessare anche->Pasta al glifosato: erbicida presente in 4 marche italiane

Come cuocere il riso all’orientale, ecco come fare

Chicchi di riso
Chicchi di riso (Pixabay)

Il riso è una delle pietanze più usate. Questo però, lo sappiamo bene, è ben lungi dall’essere tipico della nostra cucina. Altrove, in Oriente, millanta una storia molto più lunga e piena di riferimenti. Insomma, siamo noi che ci siamo appropriati di qualcosa che invece era esterno a noi, fuori dalla nostra tradizione.  Abbiamo sviluppato un modo nostro di trattarlo, l’abbiamo sicuramente italianizzato fino all’inverosimile: anche il sushi, quello che ci piace tanto mangiare, è stato infondo adattato.

Ti potrebbe interessare anche->Colazione sana, tutte le idee per iniziare al meglio le nostre giornate

Oggi, per rendere un po’ giustizia alla questione, parliamo di come cuocere il riso all’orientale. Per prima cosa, occupiamoci di lavarlo da tutto l’amido. Passiamolo un paio di volte sotto l’acqua corrente: inizialmente l’acqua sarà biancastra, opaca, solo poi diverrà trasparente. A quel punto, riempiamo di nuovo la pentola d’acqua, e mettiamolo in cottura. Qui vige una regola ferrea: chiuso il coperchio, questo non dovrà più alzarsi, fino alla fine. Tenetelo almeno un quarto d’ora, dopodiché aggiungete alla cottura l’alga per la cottura del riso, che potrete trovare al meglio in qualsiasi supermercato un po’ più fornito.

Servitelo in una ciotolina in porcellana o in legno, gustate con le bachette, per un’esperienza completa e fedele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *