Tutti i volti della dimenticanza: alle volte è fisiologica

Tutti i volti della dimenticanza: alle volte è fisiologica e non dovrebbe suscitare allarmi di alcun tipo. Vediamo più nel dettaglio cosa intendiamo.

Dimenticanza significato
Memoria e oblio luce

Abbiamo sempre parlato di due tipi di memoria, ma quanti tipi di dimenticanza ci sono? C’è per esempio la dimenticanza che in psicanalisi viene chiamata rimozione, ossia un tentativo di proteggerci messo in atto automaticamente, per non farci ricordare ricordi che altrimenti avrebbero una carica persecutoria troppo alta.

Ti potrebbe interessare anche->Muffin morbidi e leggeri di zucchine: la ricetta con solo 180 Kcal

Tutti i volti della dimenticanza, non sempre c’è da preoccuparsi

Dimenticanza cosa significa
Illustrazione cervello (Pixabay)

La memoria e il suo aspetto a specchio, la non memoria, è sicuramente uno degli aspetti sui cui l’uomo ha iniziato ad interrogarsi prima. Oggi essa è considerata uno degli aspetti principali della vita di ogni persona. Motivo per cui, quando andiamo incontro a dimenticanze di diverso genere, ci preoccupiamo subito, perché ci sentiamo minacciati nella nostra integrità di persone.

Ti potrebbe interessare anche->Distesa blu, l’incanto della fioritura della Nemophila blu in Giappone

Una cosa dobbiamo sicuramente ammetterla: alcune volte queste effettive dimenticanze possono essere sintomo di una strada che procede verso la demenza senile ed altre patologie correlate, specie se si è oltre un dato limite di età. Perché ci si allarmi tale dimenticanze vanno attribuite a cose anche importanti, e devono essere così frequenti da compromettere la qualità della vita. Devono essere riferite, perché ci sia una diagnosi, anche da una persona esterna. Altre volte, anche senza sfiorare cose così patologiche, possiamo dire che è più semplicemente questione di natura: alcuni tipi di memoria sono più naturalmente portati al ricordo, altri a dimenticare più in fretta,

La novità però sta nella fisiologicità della dimenticanza. Dimenticare alcune cose non solo spesso può essere normale ma anche necessario perché tutto continui a funzionare al meglio e come si deve. Il cervello infatti viene inondato ogni volta da moltissime informazioni e scegliere quale scartare fa parte di un processo normale di equilibrio. Altrimenti dovremmo avere un ricordo per tutte le cose sui cui la nostra attenzione si è appuntata. Davvero improbabile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *