Proteggi il cuore e riduci il rischio di infarto consumando frutta grassa

Secondo diversi studi scientifici, consumare frutta grassa aiuta a proteggere il cuore e a ridurre il rischio di infarto. I risultati di uno studio.

frutta grassa protezione cuore
Noce di cocco aperta, su stuoia (Pixabay)

Secondo diversi studi scientifici, consumare frutta grassa aiuta a proteggere il cuore e a ridurre il rischio di infarto. I risultati di uno studio. In particolare, è una recente ricerca effettuata negli Stati Uniti a fare chiarezza su tale argomento. Mangiare i frutti contenenti più grassi aiuterebbe a rafforzare e proteggere il sistema cardiovascolare. È un’ottima abitudine sostituire questa frutta con i classici burro, latticini e salumi.

Ancora di più che il tumore, le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte in tutto il mondo, compresa ovviamente l’Italia. Si stima che a morire per attacco cardiaco sia quasi il 40% della popolazione del pianeta. Ciò significa quasi 2 milioni di morti ogni anno. Solo in Italia, muoiono per infarto più di 200 mila persone ogni anno. Ecco perché mangiare sano e frutti grassi aiuta a stare in salute.

Potrebbe interessarti anche → Lactobacillus acidophilus: gli impressionanti benefici di questo probiotico

Perché mangiare frutta grassa aiuta il cuore

riduzione malattie cardiovascolari consumo frutti grassi
Frutta secca, mandorle noci arachidi (Pixabay)

Basta consumare una pio di volte alla settimana della frutta grassa per proteggere il cuore e ridurre il rischio di attacco cardiaco. Il rischio di essere colpiti da infarto si riduce del 20%, non proprio una percentuale irrisoria. La frutta grassa protegge il sistema cardiovascolare, però non incide sull’ictus. Ma quali sono i frutti più grassi? Tra questi c’è sicuramente l’avocado, e ne avevamo parlato anche in questo articolo. Oltre all’avocado, troviamo:

  • noce
  • mandorle
  • cocco
  • olive
  • nocciola

Questi alimenti possiedono elevatissime quantità di grassi buoni, ogni cardiologo ne raccomanda il consumo. Ovviamente nelle quantità corrette. I ricercatori americani che hanno effettuato questo studio, hanno esaminato quasi 70 mila donne e 40 mila uomini. Tutti i pazienti presi in esame stavano bene di salute, non avevano mai avuto tumori o malattie cardiache.

I ricercatori li hanno monitorati per quasi 30 anni, sottoponendoli a una serie di test e analisi ogni quattro anni. Tutti i paziente hanno mantenuto una dieta simile l’uno con l’altro, sostituendo frutta grassa a yogurt, carni lavorate, latticini e burro. Tutti quanti hanno riscontrato una riduzione del rischio di infarto del 20% di media.

Potrebbe interessarti anche → Come applicare la crema solare nel modo migliore sopra al make-up

Naturalmente, non basta consumare frutta grassa per evitarne completamente il rischio, ma questa deve andare di pari passo a una sana dieta e a uno stile di vita corretto. Insomma, il consumo di questo tipo di frutti è essenziale per proteggere il cuore e per stare in salute. Questi frutti sono ricchi di grassi buoni, monoinsaturi e polinsaturi, di fibre, di minerali e vitamine, e hanno numerose proprietà nutrizionali. Non possono mancare nella propria dieta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *