Erbazzone emiliano con ripieno super saporito: ecco come si prepara

Questo erbazzone emiliano vi stupirà con il suo incredibile sapore, con un ripieno gustoso e sfizioso farà leccare i baffi a tutti. Vi sveliamo come farlo.

Erbazzone emiliano saporito
Erbazzone emiliano (Screenshot da Facebook)

Quella che vi proponiamo oggi è una ricetta tipica della tradizione culinaria emiliana, super gustosa e sfiziosa stupirà di certo i vostri commensali. Si tratta dell’erbazzone emiliano.

Potete gustarlo come antipasto o come secondo piatto, con il suo ripieno saporito e la sua incredibile bontà piacerà praticamente a tutti, anche i bambini che spesso non amano le verdure lo mangeranno molto volentieri. Per ottenere un risultato buono da leccarsi i baffi non servono grandi doti culinarie, il procedimento infatti non è difficile. Non appena lo porterete in tavola andrà subito a ruba, è davvero buonissimo.

Siete quindi curiosi di scoprire come si prepara questo squisito erbazzone emilianoContinuate allora a leggere i successivi paragrafi per l’elenco completo degli ingredienti e il procedimento. Provatelo e non ve ne pentirete, farà impazzire davvero tutti.

Ecco come preparare un buonissimo erbazzone emiliano

Erbazzone emiliano saporito
Erbazzone emiliano (Screenshot da Facebook)

Realizzare in casa con le proprie mani questi saporito manicaretto è più semplice di quanto possiate immaginare. Leggendo passo dopo passo il procedimento di questa strepitosa ricetta il risultato è garantito e vi farà fare un figurone.

Gli ingredienti per preparare un gustoso e sfizioso erbazzone emiliano’ sono.

Per la pasta:

  • 300 gr di farina 00
  • 15 gr di strutto
  • 40 gr di olio extravergine di oliva
  • 150 gr di acqua
  • sale un pizzico

Per il ripieno:

  • 900 gr di spinaci
  • 80 gr di lardo
  • 500 gr di bietole
  • 3 cipollotti
  • un mazzetto di prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale e pepe q.b.
  • zucca q.b.
  • 7 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva

Preparazione:

Per iniziare preparate la pasta versando all’interno di una ciotola lo strutto, il sale e la farina precedentemente setacciata per evitare la formazione di fastidiosi grumi. Mescolate accuratamente con una forchetta, aggiungete l’olio extravergine di oliva e subito dopo iniziate ad impastare con le mani. Al composto incorporate poi l’acqua e continuate ad impastare fin quando non avrete ottenuto un panetto liscio ed elastico. Copritelo con la pellicola trasparente e fatelo riposare per almeno un’ora in frigorifero.

Intanto occupatevi del ripieno, la prima cosa che dovete fare è quella di lavare accuratamente le bietole, dopodiché eliminate la parte più dura della costa. Lavate anche gli spinaci se utilizzate quelli freschi, se invece usate quelli surgelati bolliteli e teneteli da parte.

Potrebbe interessarti anche: Torta Pasqualina di pasta sfoglia: pochi ingredienti, facile, veloce e buonissima

All’interno di una pentola con acqua bollente e salata fate cuocere le verdure per circa cinque minuti, dopodiché scolatele. Non appena si saranno intiepidite strizzatele per eliminare l’acqua e tagliatele senza tritarle troppo. In una padella antiaderente soffriggete il lardo tritato, unite poi i cipollotti precedentemente tagliati a fettine e l’aglio tritato, fate insaporire il tutto per qualche minuto e subito dopo aggiungete anche gli spinaci e le bietole.

Fate cuocere per circa un quarto d’ora, dopodiché trasferite il tutto all’interno di una ciotola insieme al prezzemolo tritato, un pizzico di sale e pepe e il parmigiano grattugiato. Trascorso il necessario tempo di riposo riprendere la pasta e dividetela in pezzi, con l’aiuto del mattarello stendetela in sottili sfoglie. Con una parte delle sfoglie rivestite una teglia quadrata fino al bordo, versate sulla base il ripieno e coprite con le altre sfoglie facendo in superficie delle pieghe.

Potrebbe interessarti anche: Quiche vegetariana con spinaci e funghi: la ricetta con solo 100 Kcal

A questo punto, piegate i bordi sigillandoli accuratamente per evitare che durante la cottura il ripieno fuoriesca. Con i rebbi di una forchetta bucherellate la sfoglia e spennellatela con un po’ di strutto o burro. Cuocete poi in forno preriscaldato a 200 gradi per circa mezz’ora, la superficie dovrà risultare ben dorata.

Non appena è pronto fate intiepidire il vostro squisito erbazzone emiliano dopodiché gustatelo con amici e familiari. Con il suo profumino e il suo incredibile sapore conquisterà il palato di tutti, finirà infatti in un attimo dopo averlo portato in tavola. Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *