Birra: quale scegliere al supermercato per la salute e per cucinare

Vediamo qual è la birra migliore, quale scegliere al supermercato sia per la propria salute che per cucinare al meglio.

birra migliore
Birra (Pexels)

In Italia moltissime persone amano la birra, soprattutto una buona birra fresca consumata davanti alla tv alla sera, oppure durante un aperitivo, perchè non accompagnarla ad una buona pizza? Sono tante le occasioni in cui berla, così come sono tante le varietà di birra ormai presenti e disponibili sul mercato.

Ognuno ha la sua preferita, ma è quasi impossibile averle provate tutte. Ci sono diversi marchi, diverse gradazioni alcoliche, ci sono le birre analcoliche, quelle light, quelle aromatizzate alla frutta. Spesso, quando ci si reca al supermercato, non si sa bene che cosa scegliere e si acquista quella che si è abituati a bere per andare sul sicuro. Ma qual è quella migliore dal punto di vista della salute?

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Pizza e birra con glicemia e colesterolo alti: si può?

La birra ha molte componenti che possono far bene all’organismo, ma ne ha anche alcune che sono dannose. Per questo è importante scegliere quella giusta e assumerla nelle giuste quantità. Ma vediamo qui di seguito ulteriori dettagli su quale sarebbe ideale da bere e quella giusta per cucinare.

Birra: quale scegliere per la salute e per la cucina

birra-alimento
Birra (Pixabay)

Per chi ci tiene alla propria linea, per chi si trova in un periodo di dieta restrittiva o dimagrante è necessario scegliere con cura la birra da gustare. Se siete amanti di questa bevanda state tranquilli, non occorre eliminarla del tutto, basta non berne troppa. I due aspetti a cui prestare maggiormente attenzione sono la gradazione alcolica e la concentrazione di zuccheri.

Da questo punto di partenza non è difficile capire che la scelta migliore dovrebbe essere birra “light” e birra analcolica. In questi due tipi di birra la concentrazione degli zuccheri è minore, così come la presenza di alcol. Assumerne in piccole quantità non fa male e non gonfia la pancia come potrebbero fare altri tipi di birra. Se vogliamo prenderla per cucinare, invece, bisogna spostarsi su una bionda ad alta fermentazione per la carne, così si sposa bene con i sapori ed il gusto.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Birra tutti i giorni: non è un bene per il tuo corpo

In ogni caso, se non volete proprio rinunciare alla birra, potete sentire l’opinione di un nutrizionista in modo che possa bilanciare bene le quantità che potete assumere in base ai vostri problemi di salute oppure in base al percorso che state facendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *