Bollette luce e gas, il Governo limita l’uso dei condizionatori

Ddl bollette luce e gas, superato il primo step alla carica dei provvedimenti urgenti varati dall’Esecutivo Draghi, tante le misure anti rincari adottate.

Una donna consulta le bollette
Una donna consulta le bollette (Freepik)

Bollette luce e gas, il Governo ha emanato con grande urgenza un apposito decreto legge nel quale sono contenute diverse indicazioni per contenere la grave crisi energetica che ha investito l’Italia e l’Europa intera. E che il conflitto armato in Ucraina ha contribuito ad acuire.

Le cose poi non volgono affatto per il meglio, con dichiarazioni niente affatto concilianti che arrivano da Mosca nei confronti dei Paesi dell’Unione Europea che si riforniscono con i gasdotti russi. Bisognerà affrancarsi dalle forniture dalla Russia, con la quale i rapporti diplomatici sono precipitati.

In merito alle bollette di luce e gas, sia per le famiglie che per le aziende, il ddl passato alla Camera e che ora attende l’approvazione anche del Senato contiene nel dettaglio “misure urgenti per il contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale, per lo sviluppo delle energie rinnovabili e per il rilancio delle politiche industriali”.

Bollette luce e gas 2022, il Governo contro sprechi ed aumenti

Una persona fa i conti per le bollette
Una persona fa i conti per le bollette (Freepik)

Il ddl in materia di bollette di luce e gas mette subito a disposizione dei fondi urgenti pari a 8 miliardi di euro, dei quali il 75% è rivolto al sostegno economico per le famiglie ed il resto per fornire un ausilio concreto alle aziende. E specialmente a quelle di dimensioni medie e piccole.

Inoltre viene dato ulteriore impulso a quelle politiche volte ad imporre il prima possibile la cosiddetta transizione ecologica e l’utilizzo di fonti volte a lavorare con energie rinnovabili. Allo scopo di favorire questi processi viene decretato anche un superamento delle lungaggini burocratiche, che diventano ora alla stregua di normali interventi ordinari manutentivi.

Per compiere dei lavori c’è sempre stato bisogno di ottenere autorizzazioni e permessi vari, il più delle volte anche con delle perdite di tempo considerevoli. Tutto questo diventa invece più facile.

Potrebbe interessarti anche: Come risparmiare sulle bollette, attenti a certe soluzioni

Novità sui condizionatori fino a marzo 2023

Allo stesso tempo prendono slancio anche i vari bonus concepiti dal governo e che serviranno tanto per imporre la transizione ecologica ed il risparmio di energie che a ridurre gli sprechi ed i consumi per le bollette di luce e gas oltre che dell’acqua.

Potrebbe interessarti anche: Come risparmiare sul gas, fai così per spendere il 10% in meno in bolletta

Una voce degna di rilievo contenuta in questo ddl consta nella disposizione decretata dal Governo stesso in materia di utilizzo dei consumatori. Dal 1° maggio 2022 al 31 marzo 2023 la temperatura minima consentita dovrà essere tassativamente di 27°.

Potrebbe interessarti anche: Prezzo benzina e diesel, cosa avverrà dal 2 maggio: e fioccano le multe

Una gradazione ritenuta idonea tanto per quando fa freddo che per quando fa caldo. Questo dovrebbe arginare di non poco lo spreco di corrente elettrica. Nelle abitazioni invece la temperatura sarà di massimo 19° in inverno, con comunque 2° di tolleranza in presenza di condizioni ambientali particolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *