Mangiare il finocchio prima dei pasti: che cosa succede

Mangiare il finocchio prima dei pasti principali della giornata sembra abbia delle conseguenze sull’organismo, vediamo che cosa succede.

mangiare finocchio benefici
Finocchio (Pixabay)

Saprete di certo che il finocchio fa molto bene alla digestione. Molto famosa è la tisana al finocchio che moltissime persone prendono calda nelle sere fredde dell’inverno. Infatti, questa verdura è protagonista della stagione fredda e va benissimo assumerla. È ricco di acqua, di fibre, di sali minerali, tutto quello che serve al nostro organismo.

Questa verdura priva di colesterolo, priva di grassi, con pochissime calorie, riesce a depurare il nostro organismo e non si può proprio provarsene. Niente paura se la stagione fredda è finita e stiamo entrando nella stagione calda. Il finocchio sarà sempre presente. Per questo motivo è importante continuare a trarre tutti i benefici che può dare.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Il finocchio è un alleato della glicemia e della memoria: ecco perchè

Ma vediamo un modo del tutto particolare di assumerlo, prima dei pasti, per alcune conseguenze molto interessanti nell’organismo e sulla nostra salute. Vediamo qui di seguito tutti i dettagli di che cosa succede se assunto sempre prima dei pasti.

Mangiare finocchio prima dei pasti: un prezioso aiuto per chi soffre di colite

Finocchio
Finocchio (Pixabay)

Tante volte si prepara il finocchio tagliandolo a pezzettini, mettendo un po’ d’olio e aceto, unendolo ad altre verdure per fare una bella insalata. Ma dovete sapere che il finocchio, da solo, masticato anche crudo prima di un pasto principale può aiutare tantissimo. Lo può fare specialmente se si soffre di colite. Questo è un disturbo molto comune che dà formazione di gas intestinali, dolore, difficoltà.

Ebbene, masticare un po’ di finocchio crudo prima dei pasti dà all’organismo degli enzimi utili alla scomposizione del cibo che arriverà dopo. Quindi, si migliora la digestione, si velocizza e si previene la formazione di gas intestinali. Le fibre, inoltre, riescono ad essere alleate dell’assorbimento degli zuccheri. Ma non c’è soltanto questo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Benefici e controindicazioni di una delle tisane più bevute: il finocchio

Il finocchio è un prezioso alleato del fegato, così come lo è dello stomaco. Pensate che riesce ad evitare il bruciore, oppure il reflusso gastroesofageo, anche questo un disturbo molto diffuso tra le persone purtroppo. Questa verdura riesce ad aiutare anche i reni, può alleviare i dolori mestruali nelle donne e può diminuire il senso di nausea. Come vedete, i motivi per inserirlo sempre nella propria dieta sono tanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *