Si possono magiare l’aglio e la cipolla germinati? Ecco cosa non fare

Spesso capita che ritroviamo aglio e cipolla germinati. Cosa fare? Si possono mangiare o no? Ecco cosa non fare

Aglio e cipolla (Unsplash)
Aglio e cipolla (Unsplash)

Aglio e cipolla sono sempre presenti nelle nostre cucine, dando intenso sapore e carattere aggiuntivo alle nostre ricette. Molti i modi nei quali vengono utilizzati, ad esempio per il soffritto o in aggiunta a crudo.  Però a volte capita che aglio e cipolla siano germinati e allora cosa fare? Si possono mangiare in sicurezza? O ci farebbero male?
Ecco cosa non fare assolutamente: buttarli. Contrariamente a quanto si pensa non sono nocivi per la salute.

Potrebbe interessarti anche: Cosa succede se si mangia l’aglio e la cipolla insieme

Aglio e cipolla germinati si possono mangiare?

Aglio cipolla (Unsplash)
Aglio cipolla (Unsplash)

Quando capita di avere in cucina aglio e cipolla germinati, spesso vengono buttati per paura che possano essere tossici o indigesti. Credendo che potrebbero essere non buoni per il nostro fisico preferiamo sprecarli piuttosto che tentare. In verità non sono nocivi e si possono utilizzare tranquillamente. Ma perché germogliano? La causa è da attribuire all’umidità. Loro non si sviluppano a pieno fin quando non trovano le giuste condizioni.

La loro consistenza dopo il germoglio, potrebbe essere leggermente più morbida ma non rappresentano un pericolo per la salute dell’essere umano. I germogli inoltre sono ricchi di proteine, ma al sapore quando aglio e cipolla sono germinati risultano più amari. Quindi dipende solamente dal vostro gusto se utilizzarli o meno.

Potrebbe interessarvi anche: Alito cattivo: non solo aglio e cipolla, anche questi cibi provocano il problema

Se proprio  non riuscite a mangiarli  perché non vi fa impazzire il loro sapore, potrete utilizzarli ad esempio per piantarli in giardino o in dei vasetti in casa. Se volete cimentarvi in questa procedura, sbucciate la cipolla o l’aglio e divideteli così da avere una suddivisone in bulbi.

Questi devono essere estratti dal resto dell’ortaggio, poi immergeteli in un bicchiere d’acqua con la parte del germoglio verso l’alto. Una volta che saranno cresciute le radici bianche potrete piantarli direttamente. Se volete inserire più di un bulbo a vaso, mi raccomando tenete tra di loro una distanza di circa 20 centimetri. Quindi, non buttateli, sarebbe un vero spreco!

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *