Pressione alta: la colazione ideale a prova di ipertensione

I dietologi hanno formulato la combinazione ideale di alimenti per una colazione perfetta a prova di pressione alta. Di seguito tutti i dettagli.

yogurt con frutta
Idee colazione yogurt con frutta (Unsplash)

I dati raccolti dai diversi centri in Italia mostrano che circa 31% della popolazione ha l’ipertensione, conosciuta anche come pressione alta. Da ulteriore analisi è uscito che solo una piccola percentuale di essa la tiene sotto controllo. Mentre evitare certi cibi può aiutare a gestire la pressione sanguigna, incorporare altri alimenti ricchi di nutrienti nella dieta è altrettanto fondamentale. Fortunatamente, questa sana abitudine può essere avviata durante il primo pasto della giornata.

Secondo gli esperti, la migliore combinazione di colazione per la pressione alta sono:

  • Noci;
  • Semi di Chia;
  • Avena;
  • Spremuta d’arancia.

Questa colazione è un pasto che può essere preparato tranquillamente la sera prima, quindi una vera combinazione salva-vita per le persone che sono sempre di fretta la mattina.

Ti potrebbe interessare anche >>> Come la colazione influisce sulla salute: i buoni motivi per farla sempre

Colazione: la combinazione perfetta per chi combatte con la pressione alta

colazione ideale
Avena (Unsplash)

Avena

Ricca di vitamine, minerali e molti altri nutrienti, l’avena rientra nelle linee guida della dieta DASH. Questa dieta, che sta per Dietary Approaches to Stop Hypertension, è spesso raccomandata per coloro che hanno la pressione alta. L’avena può essere conosciuta per i suoi benefici nella riduzione del colesterolo, ma la fibra che si trova in questo carboidrato è anche collegata alla riduzione della pressione sanguigna. La fibra beta-glucano può avere un effetto positivo sulla pressione sanguigna, in particolare per quelli con obesità.

Noci

Per guarnire l’avena, le noci sono una delle migliori opzioni e inoltre sono anche amiche della pressione sanguigna. Questo può essere attribuito ai loro alti livelli di calcio e magnesio. I dietologi affermano che mangiarle come parte di una dieta a basso contenuto di grassi saturi, può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna centrale, una misura della pressione esercitata sugli organi e un indicatore chiave della salute del cuore.

Semi di chia

Nonostante le dimensioni ridotte, i semi di chia hanno un grande potere nutritivo. Oltre ad aggiungere una spinta di proteine vegetali all’avena, offrono anche antiossidanti, grassi sani e fibre, i quali sono tutti di grande aiuto quando si parla di ipertensione.

Ti potrebbe interessare anche >>> Ipertensione: gli esercizi da fare per contrastare la pressione alta

Spremuta d’arancia

Oltre ad essere celebrato per il suo alto contenuto di vitamina C, la spremuta d’arancia è una buona fonte di potassio, un altro nutriente evidenziato dalla dieta DASH. In uno studio randomizzato e controllato del 2021, gli adulti con pre-ipertensione o ipertensione di stadio 1 che hanno consumato 500 millilitri di spremuta d’arancia ogni giorno per 12 settimane hanno significativamente ridotto la pressione sanguigna sistolica rispetto a coloro che non hanno bevuto il succo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *