Pastiera napoletana per le feste, anche light è favolosa: ha solo 300 Kcal

Anche in versione light la pastiera napoletana è una vera bontà, fatela per le feste e stupirete di certo i vostri commensali. Vi sveliamo come farla.

Pastiera napoletana light 300 Kcal
Pastiera napoletana light (Screenshot da Facebook)

La pastiera è un dolce tipico napoletano, con la sua irresistibile bontà fa impazzire sempre tutti. Perfetta da preparare per le feste, durante il pranzo della domenica e in ogni altra occasione.

Se però siete a dieta o volete restare leggeri potete anche optare per una versione più leggera, sarà comunque buonissima. Oggi vi sveliamo come farla light, questa ricetta ha solo 300 kcal a porzione, tutti potranno concedersene una deliziosa fetta senza sentirsi in colpa.

Siete quindi curiosi di sapere come si prepara una strepitosa pastiera napoletana light? Leggete allora i successivi paragrafi per l’elenco completo degli ingredienti e il procedimento. Dopo averla provata non riuscirete più a smettere di mangiarla, è davvero favolosa.

Ecco come preparare una squisita pastiera napoletana light

Pastiera napoletana light 300 Kcal
Pastiera napoletana light (Screenshot da Facebook)

La realizzazione di questo delizioso dessert è più semplice di quanto possiate immaginare. Vi basterà seguire passo dopo passo il procedimento per ottenere un risultato buono da leccarsi i baffi. Non appena lo porterete in tavola sparirà in un attimo, anche i più piccoli ne andranno matti.

Gli ingredienti per preparare una golosa ‘Pastiera napoletana light’ sono:

Per la frolla:

  • 200 gr di farina integrale
  • 100 ml di olio extravergine di oliva
  • 1 uovo
  • latte di soia q.b.
  • ½ bustina di lievito in polvere per dolci
  • 40 gr di dolcificante
  • la buccia grattugiata di un limone

Per il ripieno:

  • 500 gr di farina di Kamut
  • 300 ml di latte
  • 500 gr di ricotta di mucca
  • 100 gr di dolcificante in polvere
  • 60 gr di riso
  • un pizzico di cannella
  • 3 uova
  • la buccia grattugiata di un limone
  • canditi

Preparazione:

Per iniziare versate all’interno di una ciotola le uova e il dolcificante, con uno sbattitore elettrico mescolateli fin quando non otterrete un composto spumoso e chiaro. Unite il latte, la buccia grattugiata del limone, l’olio e il lievito precedentemente setacciato per evitare la formazione di fastidiosi grumi. Incorporate poi la farina di Kamut e impastate con le mani per formare un panetto liscio e omogeneo, copritelo con la pellicola trasparente e fatelo riposare in frigo per venti minuti.

Potrebbe interessarti anche: Pastiera napoletana light: la ricetta con solo 220 Kcal

Trascorso il necessario tempo di riposo trasferite il panetto all’interno di una teglia con i bordi alti e rimettetela in frigo, tenendone un po’ da parte per fare le strisce. Intanto, all’interno di un pentolino fate bollire il riso nel latte fin quando non diventerà cremoso e morbido, dopodiché lasciatelo raffreddare.

Non appena si sarà raffreddato incorporate al riso il dolcificante, la ricotta, le uova, i canditi e la buccia grattugiata di limone. A questo punto, con i rebbi di una forchetta bucherellate la frolla e farcitela con il ripieno appena preparato, con la frolla che avevate lasciato da parte formate le strisce e decorate la superficie del vostro delizioso dessert.

Potrebbe interessarti anche: Pastiera napoletana a Pasqua: Cannavacciuolo svela come farla perfetta

Cuocete ora in forno a 180 gradi per circa un’ora, non appena è pronta lasciatela dentro il forno con lo sportello aperto fin quando non si sarà raffreddata del tutto. La pastiera napoletana è decisamente più buona preparata un paio di giorni prima di essere gustata. Con il suo goloso sapore e il suo invitante aspetto farà leccare i baffi a tutti! Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *