Pastiera napoletana light: la ricetta con solo 220 Kcal

Pastiera napoletana leggera: la versione per chi vuole seguire un regime alimentare sano anche a Pasqua. La ricetta.

Pastiera napoletana senza zuccheri
Pastiera light (Screenshot da Instagram)

La pastiera napoletana light è la versione leggera e dietetica del classico dolce napoletano tradizionale. Ogni porzione possiede solo 220 Kcal, adatta quindi a chi vuole mantenersi in forma anche durante le feste.

Pastiera napoletana light: le origini antiche di questo dolce

Sembrerebbe che la storia della pastiera napoletana risalga ad epoca greca, quando la sirena Partenope decise di trovare dimora presso il Golfo di Napoli. Per omaggiare la sua presenza benefica, la popolazione locale portò alla sirena 7 doni che corrispondono, grossomodo, agli ingredienti della ricetta odierna della pastiera. Gli abitanti del posto le portarono:

Pastiera ricetta
Pastiera al forno (Pixabay)
  • Farina: simbolo di ricchezza;
  • Grano cotto nel latte: simbolo di unione tra il regno animale e quello vegetale;
  • Uova: rappresentano la fertilità;
  • Ricotta: equivale all’abbondanza di un territorio;
  • Fiori di arancio: profumo tradizionale della terra campana;
  • Zucchero: simbolo di dolcezza

E la ricetta tradizionale cosa prevede? Sugli ingredienti della classica pastiera napoletana non si discute: occorre una base di frolla con farina, uovo, strutto e zucchero semolato e la forma deve essere assolutamente circolare. Vediamo la versione light con un apporto calorico inferiore, adatta a chi non vuole privarsi del gusto di un dolce tipico napoletano.

Potrebbe interessarti anche: Pastiera napoletana a Pasqua: Cannavacciuolo svela come farla perfetta

Ingredienti e procedimento passo dopo passo

Per la pastiera napoletana versione light servirà:

  • 1 uovo;
  • 75 grammi di zucchero;
  • 500 grammi di grano cotto.
  • 60 grammi di cedro candito;
  • 300 grammi di zucchero;
  • scorza di un limone;
  • 1 tuorlo;
  • 1 cucchiaio di lievito per dolci istantaneo;
  • 200 grammi di farina;
  • 300 millilitri di latte;
  • 3 uova intere;
  • 100 grammi di cioccolato fondente;
  • 100 millilitri di olio di semi di girasole;
  • 500 grammi di ricotta;
  • 2 bustine di vanillina;
  • Un pizzico di cannella;
  • Latte q.b.

Step 1: la pasta frolla

Cominciare a scaldare il forno, mescolare uova e zucchero fino ad ottenere un composto omogeneo. Incorporare poi la scorza del limone, il lievito, un goccio di latte e l’olio di semi di girasole. Unire in ultimo la farina e lavorare il panetto con le mani. Lasciare riposare in frigorifero per dieci minuti e stendere l’impasto livellato su una tortiera di 24 cm di diametro.

Potrebbe interessarti anche: Pastiera: come farla perfetta, l’errore che commettono in molti

Step 2: il ripieno

Cominciare a bollire il grano cotto nel latte e una volta tiepido, incorporare la ricotta, lo zucchero, i canditi, il cioccolato e un uovo per volta. Frullare il tutto fino ad ottenere una crema liscia.

Step 3: guarnire e infornare

Una volta tirata fuori dal frigo la ciotola con l’impasto, riempire di crema e creare con la pasta rimanente la decorazione a griglia tipica della pastiera. Infornare per circa un’ora a 180°, fino a che non risulterà dorata. Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *