Ferro: i segnali che ci invia il corpo quando abbiamo una carenza

Una carenza di ferro può portare a gravi conseguenze per l’organismo, essendo che esso è un minerale importante: ecco i segnali che ci invia il corpo.

mal di testa cause
Mal di testa (Unsplash)

La carenza di ferro è uno dei disturbi più comuni nel mondo e ne affetta un quarto della popolazione mondiale secondo gli ultimi rilevamenti. Essa è la causa principale dell’anemia. Infatti il ferro è un minerale estremamente importante per la salute del nostro organismo: aiuta nella crescita, nello sviluppo e nella produzione di globuli rossi.

Ovviamente la carenza di questo importante minerale si ripercuote sul corpo, causando problemi di salute. I sintomi più comuni della carenza di ferro sono:

  • Mancanza di energie;
  • Spossatezza e stanchezza;
  • Palpitazioni cardiache (battito accelerato);
  • Pelle pallida;
  • Fiato corto;
  • Mal di testa;
  • Unghie e capelli fragili.

Ti potrebbe interessare anche >>> Il superfood prezioso per l’organismo: più calcio del latte e più ferro degli spinaci

Carenza di ferro: i segni a cui prestare maggiore attenzione

Unghie fragili cause
Unghie fragili (Pexels)

Molti sono i segnali che il corpo ci invia a causa della carenza di ferro e ce ne sono alcuni a cui bisogna prestare maggior attenzione:

  • Pallore;
  • Unghie che si spezzano velocemente;
  • Pelle e capelli secchi;
  • Bruciore o gonfiore della lingua;
  • Crampi improvvisi;
  • Secchezza alla bocca;
  • Formicolio a mani o piedi;
  • Affaticamento delle gambe.

Ti potrebbe interessare anche >>> Ferro: gli alimenti che ne contengono maggiormente

La prima cosa da fare se si pensa di avere sintomi legati alla carenza di questo importante minerale è rivolgersi al proprio medico, il quale prescrive gli esami del sangue per i dovuti accertamenti. Se esse confermano i sospetti, sicuramente verranno prescritti degli integratori per riequilibrare i livelli di ferro. Tuttavia è possibile farlo anche attraverso l’alimentazione e i cibi che sono ricchi di ferro sono: fagioli, ceci, prugne, cavolo riccio, frutta secca, spirulina, albicocche, nocciole, lenticchie.

Quello che forse è meno noto, è che ci sono alimenti che aiutano nell’assimilare maggiormente il ferro: primo tra tutti la vitamina C. Essa è infatti fondamentale per assimilarlo, quindi meglio abbinare sempre alimenti ricchi di vitamina C a quelli ricchi fi ferro per un risultato al 100% salutare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *