Se hai le palpebre gonfie questi rimedi naturali fanno al caso tuo

Avere le palpebre gonfie è piuttosto comune, complici la stanchezza, le infiammazioni o le punture d’insetto, ma fortunatamente questi rimedi naturali ci possono aiutare.

rimedi utili palpebre
Ragazzo con le palpebre gonfie (Pexels)

Le palpebre gonfie rappresentano una condizione comune che si verifica a seguito di un eccessivo accumulo di liquidi nei tessuti connettivi che si trovano attorno agli occhi. E ciò si verifica soprattutto la mattina appena alzati, a causa di una congestione del flusso linfatico determinata dalla posizione che assumiamo durante il sonno.

Ma questo fenomeno si può manifestare anche a seguito di allergie, infezioni, punture e, nei casi più gravi, come sintomo di alcune patologie quali ad esempio l’herpes oculare o la malattia di Graves. Fortunatamente le nostre antenate avevano sempre dei rimedi pronti all’occorrenza. Ecco dunque le migliori soluzioni naturali a cui puoi ricorrere.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Gonfiore ai piedi? Le cause e le soluzioni di questo problema

Tutti i rimedi naturali per le palpebre gonfie

rimedio naturale
Rimedi naturale per palpebre gonfie (Pinterest econsejos.com)

I tre principali rimedi naturali che ti permetteranno di ridurre il gonfiore nella zona delle palpebre sono i seguenti, quindi cerca di aprire bene gli occhi (anche se ti potrà risultare difficile) e leggi attentamente. Un primo rimedio che puoi mettere in pratica prevede l’utilizzo dei cetrioli. Quindi vai in cucina e taglia un cetriolo a fette. Te ne basteranno solo due da posizionare sulle palpebre per ottenere l’effetto desiderato.

Aspetta qualche minuto e vedrai che le palpebre si sgonfieranno, questo grazie alla presenza al suo interno di antiossidanti e
vitamina C. L’effetto sarà migliore se conservi i cetrioli in frigorifero. Altro rimedio utile sono gli impacchi di camomilla o di aloe. Fai dunque intiepidire le bustine di infuso e appoggiale sugli occhi. Lascia agire qualche minuto e percepirai un effetto rinfrescante che ti darà sollievo. Lo sgonfiamento delle palpebre in questo caso avverrà grazie alle proprietà antinfiammatorie ed emollienti della camomilla.

Allo stesso modo, anche l’aloe è altrettanto utile grazie alle sue proprietà antibatteriche e antiossidanti, che sono in grado di far sgonfiare gli occhi. Applica dunque l’aloe sul viso e sulle palpebre per ottenere l’effetto desiderato. Infine, l’acqua di rose è l’ultimo rimedio a cui potresti attingere per questo inestetismo.

Nota sin dai tempi antichi per le sue proprietà anti-age, è anche un’eccellente antinfiammatorio. Per realizzare l’acqua di rose scalda sul fuoco dei petali di rosa posti in acqua distillata. Una volta sbiaditi filtra l’acqua e lasciala raffreddare. Successivamente applica il liquido su tutta la zona su cui vuoi intervenire e vedrai che il risultato sarà assicurato.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Ritenzione idrica: cosa è e cosa comporta se associata a gonfiore

Qualsiasi prodotto o rimedio tu decida di utilizzare, per una corretta applicazione cerca sempre di picchiettare il composto invece di spalmarlo. In questo modo andrai a stimolare la micro circolazione, favorirai il drenaggio ed eviterai di stressare la pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *