Dubbi e miti che riguardano la pizza: risponde una nutrizionista

La pizza è tra i cibi che noi italiani amiamo di più, ma è sempre stata anche la protagonista di numerosi dubbi e miti, che finalmente hanno trovato risoluzione.

cibo italiano
Pizza e ingredienti (Pixabay)

Se si pensa all’Italia, tra le prime cose che vengono in mente c’è sicuramente la pizza. Noi la conosciamo per merito di un cuoco napoletano di nome Raffaele Esposito, che nel 1889 realizzò questa pietanza per onorare la Regina Margherita di Savoia, e da allora non abbiamo più smesso di mangiarla.

Altra, media o bassa; margherita, bufala, capricciosa, ai quattro formaggi…la scelta è così vasta che non basterebbe un solo articolo per parlarne. Ecco perché mi voglio soffermare non tanto sulle diverse tipologie quanto sui miti e i dubbi che riguardano il piatto principale della nostra tradizione culinaria.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Pizza rustica tonno e patate, il piatto unico e gustoso di Benedetta Rossi

I dubbi sulla pizza e i miti da sfatare

pizza dubbi perplessità
Donna che mangia una fetta di pizza (Adobe Stock)

Tantissimi dubbi e domande ruotano attorno a questo cibo così amato, ma non tutti sono stati in grado di dare una risposta adeguata. Ecco perché ci rifacciamo al parere di Silvia Soligon, biologa nutrizionista. La prima domanda che non ci da pace è se la pizza faccia davvero ingrassare oppure no. Ma a quanto pare per avere una risposta certa è necessario prendere in considerazione diversi aspetti, quali ad esempio i condimenti o la tipologia di pizza.

Altra domanda molto comune è per quale motivo pesiamo di più il giorno dopo aver mangiato la pizza. In genere è per colpa dell’elevato contenuto di sale, in grado di trattenere i liquidi che poi vanno a incidere sul peso finale. Terza e ultima domanda che rientra nelle classifiche delle domande più comuni su questo cibo è quante volte alla settimana è consigliato mangiare la pizza. Questo dipende dalle esigenze di ciascuno di noi, ma la nutrizionista consiglia di mangiare la pizza al massimo una volta alla settimana, se si vuole mantenere il più possibile una dieta varia.

Oltre alle domande, ci sono alcuni miti legati alla pizza che però è bene sfatare. Ad esempio, non è vero che la pizza buona si fa solo a Napoli. Essendosi diffusa lungo tutto lo Stivale e nel mondo, ci sono tantissimi luoghi dove possiamo trovare un’ottima pizza, anche perché molti napoletani hanno deciso di portare la loro tradizione in giro per il mondo. Non sarà dunque raro trovare un ristorante napoletano doc in Spagna o nel Regno Unito!

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> La ricetta anti-età della pizza, per una dieta sana e gustosa

Infine, altro mito da sfatare ha a che fare con le parti bruciacchiate della pizza, che di certo non sono cancerogene! C’è chi pensa che le parti del cornicione cotte di più siano dannose ma in realtà non è così. Dunque, ora che sai tutta la verità sul cibo più amato al mondo siediti e goditi il gusto unico e inimitabile della pizza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *