Maggio è il mese della salute mentale: perché è giusto parlarne nel 2022

 Maggio è arrivato, e anche nel 2022 lo si dedica alla salute mentale, un tema fondamentale e allo stesso tempo delicato, ecco perché è giusto parlarne. 

malato mentale
Persona che offre supporto a un malato mentale (Pinterest luxuryrehab.com)

Fu nel 1949 che il Mental Health America decise di istituire il mese della salute mentale negli Stati Uniti per sensibilizzare la popolazione su questo tema. Un argomento che ancora oggi è colmo di pregiudizi.

Tutti noi dovremmo invece essere partecipi di questa tematica, specialmente a seguito della pandemia da Covid-19 che ha messo a dura prova la salute mentale di tutti noi. E i dati parlano chiaro. Secondo un’indagine condotta su 5008 persone nella primavera del 2020, circa l’88,6% degli italiani di età maggiore ai 16 anni aveva manifestato durante il lockdown alcuni sintomi da stress psicologico, e quasi il 50% sintomi da depressione.

Ecco perché oggi è maggiore l’attenzione nei confronti di tutte quelle discipline, come ad esempio lo yoga o la meditazione, che sono in grado di aiutarci per evitare di raggiungere uno stato di burn out, ossia di esaurimento. Ma vediamo insieme perché è giusto parlare di salute mentale nel 2022 e quali sono le iniziative che interesseranno il mese di maggio.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Salute mentale: bastano 15 minuti per migliorare l’intera giornata

Maggio 2022: perché è importante parlare di salute mentale durante tutto il mese

rimedio salute mentale
Persona che pratica meditazione (Pinterest makeuseof.com)

La Giornata Mondiale della Salute Mentale del 10 ottobre a quanto pare non era sufficiente per affrontare un tema così delicato e complesso. Un argomento che oggi, con un passo ancora nel mondo pandemico e con uno fuori, è ancora più necessario affrontare. Se però lo stress viene riconosciuto come un problema che intacca il nostro benessere mentale, altre condizioni quali depressione, attacchi di panico o episodi maniacali vengono viste di cattivo occhio o non vengono addirittura viste.

C’è chi infatti le ignora rifiutandosi di riconoscerle come problematiche, quando in realtà si tratta du condizioni molto gravi. Ecco perché è bene prevenire questi disturbi e sensibilizzare la popolazione su questa tematica. E per prendere coscienza del problema bisogna prima di tutto non prendere alla leggera questi disturbi e dargli il giusto peso, riconoscendoli come delle vere e proprie malattie.

Altra cosa da non fare è minimizzare il problema cercando delle soluzioni semplici e magari banali; perché la depressione, ad esempio, non si può curare cambiando lo stile di vita di una persona. Si tratta di una patologia vera e propria, che come tale richiede un trattamento specifico. Infine, altra cosa da non fare è evitare di paragonare la propria esperienza con quella di chi soffre di un disturbo mentale. Perché chi di noi non ha studiato psicologia non può improvvisarsi psicologo e capire cosa sta passando chi ci sta di fronte. Ma quali sono le iniziative che interesseranno il mese di maggio 2022?

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> L’obesità influisce negativamente sulla salute mentale: ecco come

La World Health Organization (WHO) ha realizzato una guida illustrata e tradotta in più lingue (Fare ciò che conta nei momenti di stress). Questo è solo uno dei modi per sensibilizzare le persone sul tema. Anche il cinema partecipa grazie alla XXII edizione del Film Festival Internazionale della salute mentale. Durante questo evento verranno infatti proiettati dei film dedicati proprio a questa tematica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *