L’obesità influisce negativamente sulla salute mentale: ecco come

L’obesità non crea problemi soltanto fisici, ma influenza negativamente anche la salute mentale. Vediamo in che modo secondo gli esperti.

obesità effetti psicologici
Persona di spalle (Adobe Stock)

Essere in sovrappeso o obesi significa avere chili in più rispetto al proprio peso forma. Nel caso dell’obesità ci si riferisce ad avere minimo 20 kg in più rispetto quello che dovrebbe essere il peso normale. È naturale che problemi di peso sono legati a problemi di salute, ma alcuni studi si sono concentrati anche sull’effetto che questa condizione fisica determina sulla salute mentale.

Al giorno d’oggi si vive nell’era dei social, dove tutto è apparenza. Bisogna apparire belli, sani, forti, essere magri per essere accettati, considerati, ammirati. Questo è un pensiero che è molto diffuso. Ma non è la realtà. Ci sono diverse cause perchè una persona può diventare obesa e le ricerche indicano che la vita di una persona obesa è molto difficile.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Obesità: perché è importante fare prevenzione e in che modo

Molti esperti sono intervenuti su questo argomento, hanno condotto delle interviste, fatto molte domande a ogni genere di persona e sono venuti fuori dei dati molto interessanti. Vediamoli qui di seguito nell’articolo.

L’obesità influenza la salute mentale: una persona obesa ha molti disagi

obesità
Persone che camminano (Pixabay)

L’American Psychological Association afferma che l’obesità è uno dei problemi di salute più gravi e in rapida ascesa nella società di oggi. Il problema di mangiare troppo porta degli effetti molto gravi a lungo termine e a malattie mortali. Ci sono molte persone, tra quelle intervistate da Quality of Allurion, che pensano che sia un problema di salute, certo, ma il 26,7% lo ritiene un problema estetico.

Se, invece, le domande si spostano sulle cause dell’obesità il 59% lo attribuisce al mangiare troppo, il 49% allo stile di vita, il 39% alla mancanza di attività fisica, il 31% al cibo spazzatura mentre il 19% pensa sia anche colpa del metabolismo. Ma, a prescindere di quale sia la causa o i motivi che hanno portato una persona a quei chili di troppo, è importante evidenziare e sottolineare che una persona in sovrappeso o obesa è molto fragile psicologicamente.

Una persona obesa è molto insicura e ha poca autostima, soffre di ansia, di depressione, non riesce a trovare un lavoro con facilità, non riesce ad uscire in serenità, ha problemi legati alla sfera intima, di notte fa molta fatica a dormire. L’isolamento sociale è un rischio molto grande e oltre il 70% degli intervistati ha dichiarato che c’è molta discriminazione nei confronti delle persone obese. Tutto questo, però, porta solamente a rifugiarsi ancora di più ne cibo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Rischio di obesità nei bambini: aumenta con una colazione scorretta

L’obesità, dunque, non è solamente un problema fisico, è diventato un problema psicologico, emotivo, anche sociale. Ecco perchè gli esperti ritengono sia il caso di allargare il trattamento non solo al fisico con diete e interventi chirurgici, ma allargare la sfera di indagine a molto altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *