Studiare molte pagine in poco tempo: tutta questione di metodo

Studiare molte pagine in poco tempo: tutta questione di metodo e concentrazione. Ecco come possiamo pensare di fare per studiare

Studiare poco tempo
Studiare (Pixabay)

Studiare molte pagine è questione di metodo. Ecco come fare per diventare degli studiosi provetti.

Ti potrebbe interessare anche->Le orchidee da tenere all’esterno: ecco quali sono

Studiare molte pagine in poco tempo: questione di metodo

studentessa crisi
Studentessa in crisi (Pixabay)

Che tu sia un universitario in crisi, in piena sessione, un liceale che si è ridotto all’ultimo, o un prode che è alle prese con un colloquio o un concorso pubblico ti potrà capitare di dover studiare molte cose in poco tempo. Può succedere infatti di trovarsi a corto di tempi: alle volte dobbiamo riuscire a conciliare lo studio con il lavoro o con gli impegni di vario genere. Mi raccomando: ti consigliamo di ricorrere ai metodi per velocizzare solo laddove tu non abbia veramente tempo e solo se lo stai facendo per arrivare ad un obiettivo fisso. Se invece conduci lo studio per un tuo piacere personale, ti raccomandiamo di goderti l’esperienza e prenderti tutto il tempo che ti serve. Una cosa che spesso ci dimentichiamo è infatti che lo studio è, aldilà delle cose apprese, già è un’esperienza formativa che andrebbe goduta.

Ti potrebbe interessare anche->Cancro, poche fette di salumi al giorno aumentano il rischio: lo studio

Torniamo a noi: se il tempo non c’è, come possiamo pensare di velocizzare il tutto? Una prima idea sarebbe cercare di programmare esattamente cosa vogliamo studiare e quanto, quanto tempo per ripetere dobbiamo destinare alla fine del programma. Ovviamente, se il programma è ampio e hai poco tempo, cerca di fare una selezione critica su quali siano le parti più importanti. Cerca di capire quanto più possibile le linee di fondo per poter apprendere in modo più sicuro.

Crea dei blocchi di tempo, basandoti sul tuo lasso di concentrazione. Non ti porre obiettivi troppo ampli o potresti sentirti frustrato dal non averli raggiunti. Fai una pausa di un quarto d’ora tra un blocco e l’altro e una pausa più lunga dopo aver raggiunto tre quattro blocchi ( a seconda della loro lunghezza).

Concediti un premio per avere dei feedback positivi. Cerca di mantenere un’ottica positiva, non avere paura, non pensare di non farcela. Quando senti che perdi lucidità, non costringerti a rimanere sui libri. Fai una passeggiata per calmare il tasso d’ansia, medita o parla con un amico. Poi ricomincia, senza perdere l’obiettivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *