Allarme mosche in casa, come bisogna comportarsi?

Mosche in casa: cosa bisogna fare? Possono diventare infatti abbastanza invasive e fastidiose, specie d’estate 

Mosche soluzioni
Mosca vista da vicino (Pixabay)

Mosche in casa: come è il caso di comportarsi? Le mosche infatti sono animali abbastanza invadenti e fastidiosi che potrebbero dare vita ad una vera e propria invasione.

Ti potrebbe interessare anche->Quali gesti portano male quando si mangia? I più comuni

Allarme mosche in casa, ecco come è il caso di comportarsi

Infestazione mosche
La frutta esposta è un’enorme attrattiva per le mosche (Pixabay)

Allarme mosche in casa. Spesso e volentieri non sono neppure lontanamente piacevoli, anzi tutt’altro. Sapendo infatti che sono animali che si nutrono di insetti in decomposizione e di altri materiali organici, quando le vediamo apparire, pensiamo sempre al peggio. Pensiamo magari che la nostra casa non sia sufficientemente pulita, ed anzi sia sporca, a prova di mosca. Tuttavia, questi insetti sono conosciuti anche per essere particolarmente sia infestanti che con una forte capacità di adattarsi. Per cui, prima di pensare che la colpa sia nostra, dovremmo capire un altro paio di cose.

Ti potrebbe interessare anche->Upavistha Konasana: la posizione di yoga dai molteplici benefici

La prima cosa è che, questa che viene, è una stagione per le mosche particolarmente propizia. Infatti le mosche comuni sono attirate dall’ambiente caldo umido. Se dunque vi sembra che la vostra casa sia pulita, può darsi che invece la vostra dimora abbia una temperatura favorevole per il loro ciclo vitale. Questo dura all’incirca dieci giorni e può portarle a deporre anche 6000 uova. Insomma, quando vedete una mosca gironzolare in casa, cercate di scacciarla prima che questa deponga le uova proprio in casa vostra.

Un ottimo modo per evitare che queste infestino casa, è eliminare per loro il materiale nutriente. Equivale a dire carne in putrefazione, magari gli avanzi, così come il pesce. Mettiamo al riparo anche la frutta e le bevande zuccherine; dopo averle consumate sciacquiamo la bottiglia in modo che non ci siano residui di sorta e buttiamo di frequente l’immondizia.

Potete inoltre, chiudere le finestre nelle ore più calde e usare condizionatori interni. Oppure potreste affidarvi ad un de-umidifcatore, rendendo secco l’ambiente. Un ambiente secco infatti è per le mosche decisamente poco attrattivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *