Wok, come usare al meglio la pentola asiatica. Tutte le dritte in cucina

Tutti pazzi per il wok: tutti i segreti della pentola speciale che in cucina è una vera risorsa. Ecco perché è comoda e come usarla al meglio

Wok
Wok AdobeStock)

Basta dire wok oggi per pensare alla cucina asiatica e nello specifico sia a quella cinese e giapponese. Tutti vorremmo averla nel nostro armadietto delle pentole perché oggi la wok ha conquistato tutto l’Occidente per la sua versatilità.

Si tratta di una pentola molto profonda ma a forma di cono e con il fondo arrotondato. Insomma capiente, perfetta per la preparazione di ricetta differenti e soprattutto conosciuta come la padella più antica del mondo.

Si può cucinare qualsiasi cosa nel wok: dalla frittura alla cottura a vapore, fino alla mantecatura, alla rosolatura e stufatura. E oggi i modelli più specialistici permettono anche di togliere il manico e di mettere la padella nel forno. Ma come fa ad essere così efficiente? Ti spieghiamo tutte le sue caratteristiche e come usarla al meglio.

Potrebbe interessarti anche: Crepes, ecco gli utensili da avere assolutamente per farle perfette anche in casa

Wok, la guida all’utilizzo in casa

Wok sui fornelli
Wok sui fornelli (AdobeStock)

Perché il wok è una padella dalle mille possibilità? Innanzitutto perché riesce a trattenere il calore per lungo tempo distribuendolo anche in modo uniforme grazie alla conca sul fondo che lo manda in modo omogeneo su tutta la superfice.

Tutto questo permette cotture brevi, grazie alla temperatura elevata e con poco olio permettendo al cibo di mantenere inalterate le sue proprietà organolettiche. Le tecniche di cottura da poter attuare, poi, sono diverse, basta solo un po’ di pratica. La frittura, infine, avvenendo ad alte temperature e con poco olio regala preparazioni croccanti fuori e morbide dentro.

Potrebbe interessarti anche: Carne morbidissima, i trucchi per la cottura in casa e l’ingrediente che fa miracoli

Detto questo passiamo alla pratica. Come usare il wok? Ti diamo le indicazioni principali da seguire:

  • Mescolare gli ingredienti in modo trasversale per farli scorrere sulle pareti che sono calde e farli restare il meno possibile nel fondo;
  • Tagliare gli ingredienti (ad esempio le verdure) tutte della stessa dimensione senza esagerare con le quantità da inserire in padella;
  • Per la cottura a vapore è necessario acquistare la griglia ad hoc da posizionare sul fondo;
  • La griglia può essere usata anche per riscaldare del pane o altri cibi in padella ma anche per far perdere l’olio in eccesso ai fritti;
  • Con l’uso del coperchio la wok permette di stufare i cibi o addensare delle salse;
  • Perfetta per saltare la pasta con i sughi in un attimo.

Insomma la wok ha davvero mille usi diversi e poi è anche molto bella da vedere. Per gli amanti delle tavole imbandite, la padella asiatica può essere anche portata direttamente in tavola e servire la pietanza per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *