Basilico in vaso, la tecnica per farlo durare a lungo

Basilico, come non farlo morire subito? Ecco la tecnica giusta per farlo durare a lungo e qualche suggerimento utile per curare la pianta aromatica più amata che ci sia

Basilico
Basilico in vaso (AdobeStock)

Il basilico è una pianta aromatiche più utilizzate in cucina. Tutti più o meno, nel corso della primavera, compriamo una piantina di basilico per averlo a disposizione nella speranza che duri per tutta l’estate o perchè no anche tutto l’anno.

Non sempre è così però: spesso la piantina ci abbandona prima del previsto. Inizia a seccare per poi morire del tutto facendo sparire tutti i buoni propositi che ci siamo prefissati. Da cosa può dipendere? Spesso dall’acqua.

Il basilico, infatti, ha bisogno di cura, in particolare deve essere innaffiato a dovere: a volte si esagera e altre volte l’acqua si dimentica del tutto. Entrambi i casi sono due esagerazioni che non vanno per nulla bene. Ecco perchè ti sveliamo la tecnica giusta per far durare il basilico il più a lungo possibile.

Potrebbe interessarti anche: Eliminare in modo definitivo i moscerini dalle piante

Basilico, tutte le dritte per farlo durare tutto l’anno

Innaffiare il basilico
Innaffiare il basilico (AdobeStock)

Il basilico per vivere bene ha bisogno di acqua. Deve essere innaffiato con regolarità per non deperire ma con le giuste quantità. Oltre a soffrire la siccità, il basilico è allergico anche ai ristagni di acqua. Se si esagera, dunque, con le innaffiature si rischia di far morire la piantina.

Come regolarsi allora? Vi sveliamo la tecnica per farlo durare più a lungo, anche tutto l’anno. È bene innaffiarlo tutti i giorni ma con poca acqua. L’importante è che il terreno sia sempre umido. È abituato a vivere in estate, dunque al caldo, ma l’importante è che il suo terreno abbia delle riserve di acqua.

Una delle cose da sapere è che non vanno mai innaffiate le foglie perché potrebbero sviluppare la nascita di funghi. La cosa essenziale è che le radici siano bagnate e dunque la cosa migliore da fare è inserire l’acqua dal basso.

Potrebbe interessarti anche: Concimare le piante col riso, il procedimento per avere fiori rigogliosi

Altra accortezza da non dimenticare mai è l’orario in cui si innaffia il basilico. Evitare assolutamente le ore più calde in quanto l’acqua tende ad evaporare e non viene assorbita dal terreno. Le ore migliori per dare acqua alla pianta sono la mattina presto o alla sera.

Se la pianta è sofferente è subito evidente. Le foglie cominciano ad appassire e ammosciarsi ecco che allora è necessario controllare l’umidità del terreno e se è troppo secco andare a dare l’acqua necessaria che lo rende umido ma senza esagerazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *