Art therapy: dare un’immagine alle emozioni

Quando ci sentiamo oppressi da emozioni che non siamo in grado di riconoscere, l’art therapy ci viene in aiuto con matite e acquarelli per portare sulla tela ciò che abbiamo dentro.

tela colorata
Tela piena di colori (Pixabay)

L’arte non solo stimola creatività, ma in alcuni i casi può divenire una vera e propria terapia. Si parla in questo caso di art therapy, ossia una forma di psicoterapia che impiega l’arte come strumento per migliorare la salute mentale e il benessere emotivo.

Con matite, pennarelli, vernice acrilica, argilla e acquerelli è possibile portare sulla tela sentimenti ed emozioni che abbiamo dentro di noi e che non riusciamo a tirare fuori in altro modo.

C’è chi dopo questa pratica si è sentito subito meglio, prendendo coscienza di sé e traendo da questa tecnica tantissimi benefici. Ma in che cosa consiste esattamente? Scopriamolo insieme.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> Come mantenere il cervello in salute con sette semplici mosse

L’art therapy come cura per l’anima

dipingere
Uomo che dipinge (Pexels)

Il professionista che si serve dell’art therapy è lo psicanalista-artista, ossia uno specialista che utilizza la psicanalisi in termini artistici. Ecco perché lui stesso deve avere a sua volta competenze artistiche, per accompagnare il paziente durante il suo percorso di presa di coscienza. All’utente viene infatti chiesto di rappresentare con gli strumenti che ha a disposizione l’invisibile, per renderlo visibile a sé stesso e agli altri.

Lo psicanalista-artista è dunque colui che conduce il soggetto verso un percorso di riflessione psicologica attraverso degli esercizi mirati, durante sessioni singole o di gruppo. Tra questi ve ne sono alcuni che puoi realizzare in completa autonomia e che ti potranno essere utili:

  • Dipingi all’aperto per rilassarti.
  • Dipingi la musica che stai ascoltando cercando di darne un senso in termini creativi.
  • Per conoscere te stessi, rappresenta un luogo in cui ti senti al sicuro.
  • Per esprimere ciò che senti, prova a realizzare una scultura partendo dal materiale a tua disposizione.
  • Per prendere coscienza del mondo che ti circonda prova a disegnare mettendo in risalto le ombre.
  • Risveglia le emozioni positive disegnando un ricordo che ti rende felice.
  • Sempre per conoscere te stesso puoi realizzare un disegno partendo dal tuo nome (può essere anche un nome inventato o un nickname, l’importante è che tu lo senta come tuo).

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Cantare in un coro procura benefici fisici e psicologici

Ora che hai visto il modo con cui l’arte può curare anche le ferite più profonde, quando ti senti giù di morale impugna pennello o matita e fai volare la tua creatività. L’arte guarirà il tuo cuore in tempi più o meno brevi. Ma se pensi di non riuscire a trarre dei benefici da solo, allora ti conviene rivolgerti a un esperto che ti guiderà passo passo verso la ricerca del tuo io interiore e delle tue emozioni più nascoste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd