Aspirina per le piante: è davvero efficace?

In molti consigliano di dare l’aspirina anche alle piante considerandolo un toccasana, ma è davvero efficace questo farmaco? Scopriamolo.

Giardinaggio (Pixabay)

Tantissime persone hanno la passione del giardinaggio. È un mondo meraviglioso che è necessario conoscere per fare le cose giuste e non creare danni alle piante. Oltre alle caratteristiche, alle origini, alle esigenze, è opportuno conoscere anche tutti quei rimedi naturali oppure quei rimedi che sono ormai entrati nelle abitudini comuni e che possono essere molto efficaci.

Tante volte si sente parlare di avanzi della cucina che possono essere molto utili come concime e fertilizzante. Ma spesso un consiglio che viene dato è quello di usare l’aspirina per aiutare le piante. Forse non tutti conoscono questa usanza, ma è abbastanza diffusa. Usare questo farmaco sulle piante fa davvero bene? Gli studiosi hanno provato ad analizzare gli effetti e pare proprio di sì.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Il concime adatto per protegge le piante grazie a un comune farmaco

Tuttavia, anche questo metodo ha delle controindicazioni. Vedremo, quindi, qui di seguito gli effetti positivi che il farmaco ha sulla crescita delle piante e poi vedremo anche i possibili effetti negativi.

Aspirina per le piante: effetti positivi e controindicazioni

Piantine gerani
Piante gerani (Pixabay)

Il componente dell’aspirina che fa molto bene alle piante è l’acido acetilsalicilico, il principio attivo del farmaco che deriva dall’acido salicilico, presente nella corteccia di alcuni alberi. Dare questo farmaco alle piante permette di rafforzare il loro sistema immunitario, in questo modo saranno molto più forti contro i parassiti e le malattie in generale.

Inoltre, una soluzione di aspirina e acqua può accelerare la germinazione, aumentare le dimensioni e la resa delle piante. Le piante trattate con l’aspirina crescono più velocemente, come hanno dimostrato diversi studi, inoltre, può far vivere più a lungo anche i fiori recisi. Infine, l’asprina è anche un ottimo aiuto quando si deve fare la riproduzione per talea perché l’acido acetilsalicilico favorisce la radicazione.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Eliminare in modo definitivo i moscerini dalle piante

Se da una parte ci sono tutti questi effetti positivi, però, dall’altra possono esserci degli effetti collaterali. Questo accade soprattutto se l’aspirina non viene usata nel modo giusto. Tra le controindicazioni ci sono queste: macchie marroni sulle foglie, allontana le api. Le api sono fondamentali per le piante e per i fiori, dunque, il consiglio è quello di usare l’aspirina per piante d’appartamento oppure soltanto quando il sole non c’è e non può creare danni e bruciature, quindi, verso sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *