Calvizie negli uomini, tutte le cause che hai bisogno di conoscere

Calvizie negli uomini, tutto quel che hai bisogno di sapere su questo problema sempre più comune: ecco cosa dicono gli esperti

Calvizia uomo
Uomo senza capelli (Pixabay)

I capelli sono parte integrante della nostra identità. E se c’è chi tra di voi consideri questo discorso come particolarmente privo o superficiali, deve pensare necessariamente a come il corpo occupi una posizione di rilievo nell’identificazione di noi stessi. E i capelli, da che mondo e mondo, fanno parte del corpo.

Questo ed altri motivi, sottolineano l’importanza di parlare di calvizie. Questa infatti, che si definisce come la condizione di chi non ha capelli, può avere anche forti valenze psicologiche. Questo è vero specialmente nel caso e nella condizione in cui, la perdita dei capelli subentri dopo un lungo periodo in cui si ha avuto invece una chioma folta. Tralasciamo qui la calvizie come sintomo di disturbi generici o malattie più complesso con un quadro sintomatologico più vario, e ci occuperemo della calvizie in sé come disturbo.

Spesse volte il discorso viene fatto solo da un’ottica femminile. Si sottovaluta in questo l’impatto che le calvizie possono avere nel genere maschile.

Ti potrebbe interessare anche->Torta caprese nella friggitrice ad aria: ingredienti, preparazione e cottura

Calvizie negli uomini, ecco tutte le cause di cui devi necessariamente conoscere

Uomo calvo
Persona con i capelli radi (Pixabay)

L’alopecia si è dimostrato incredibilmente che è in netta salita negli uomini. Sono sempre di più gli uomini che perdono i capelli. Tale accadimento può essere totale, e la perdita completa, o parziale. Una leggenda comune vorrebbe che il perdere i capelli sia legato ai livelli di testosterone.

Ti potrebbe interessare anche->Eliminare i parassiti dalle piante, un fiore e questi insetti ti aiutano

Questo è parzialmente vero. La causa più comune infatti non è solo ormonale, ma soprattutto ereditaria. Si tratta di una particolare conformazione del bulbo pilifero che, indebolendosi col passare dell’età, finirebbe con il causare la caduta dei capelli.

Se questa è la causa primaria, da non sottovalutare altre cause come l’anemia, la tiroide, la mancanza di alcune sostanze nel sangue o la loro alterazione. Se in questo caso però l’alopecia è transitoria, se sopravviene per motivi ereditari è permanente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *