Aglio: il trucco per farlo conservare al meglio e più a lungo

L’aglio è uno degli ingredienti che aiutano ad insaporire molte pietanze, ecco quindi il trucchetto per farlo conservare per sei mesi o più.

come conservare l'aglio
Aglio (Pexels)

Ci sono molti prodotti di base in cucina che sono essenziali per garantire piatti fatti in casa deliziosi e saporiti. L’aglio è uno di essi e o lo si ama o lo si odia. Alcune volte ci si ritrova senza spicchi freschi con cui cucinare ma con un semplice trucchetto di conservazione è facile rimediare a questo. In particolare, come conservare l’aglio in modo che duri il più a lungo possibile senza portare in tavola alcun sapore di muffa, amaro o rancido. Una corretta conservazione è infatti fondamentale per garantire che l’aglio esprima tutto il suo potenziale di sapore.

L’aglio, se conservato correttamente, può durare ben sei mesi, il che significa che si può cancellare questo ingrediente dalla vostra lista della spesa. È importante notare che questo vale solo per i bulbi d’aglio interi: quando si iniziano a separare i singoli spicchi, la durata dell’ingrediente si riduce a poche settimane. E se si ha già tagliato l’aglio, bisogna utilizzare l’ingrediente in 24 ore.

Ti potrebbe interessare anche >>> L’aglio sulla finestra aiuta a risolvere un problema comune

Come conservare l’aglio il più a lungo possibile

Spicchi d'aglio
Spicchi d’aglio (Unsplash)

Per iniziare, bisogna fare attenzione al tipo di aglio che si acquista. Infatti, se possibile, meglio acquistate l’aglio senza radici. Poi, si consiglia di intrecciarlo con uno spago o una corda. Non solo avrà un aspetto più gradevole, ma l’intreccio ne allunga la durata di conservazione. Inoltre, invece di lasciare che l’aglio giaccia in giro a caso sul bancone della cucina o che languisca dimenticato nel frigorifero, bisogna porlo in una dispensa che sia il più vicino possibile a 18 gradi (temperatura ambiente).

Ti potrebbe interessare anche >>> Prezzemolo: dove posizionarlo nell’orto

I bulbi d’aglio freschi devono sempre essere tenuti lontani dal calore eccessivo. Quindi, se si usa spesso il forno o il fornello, bisogna tenere l’aglio lontano per mantenere i bulbi freschi e profumati più a lungo. Infatti, l’aglio può essere conservato anche in un cassetto ben ventilato, inoltre il buio e l’assenza di luce ne impediscono la germinazione e ne prolungano la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *