Quando l’estate diventa una minaccia: l’infezione da non sottovalutare

L’estate porta con sé gioie e dolori, e tra questi ultimi vi può essere anche un’infezione poco piacevole che si può manifestare con questi sintomi. 

male testa
Donna che soffre di mal di testa (Pexels)

Finalmente sta arrivando l’estate, ma questa non sempre è una bella cosa. Questa stagione così tanto attesa per le sue alte temperature e le infinite possibilità che offre in termini di sfogo, in realtà può essere anche il periodo migliore per il manifestarsi di alcune complicazioni.

Se ad esempio avverti questi sintomi sappi che potresti avere questa infezione in circolo che non è da sottovalutare. Vediamo insieme di che cosa si tratta.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> Allarme per la salute, encefalite da zecche, un’infezione pericolosa

Qual è l’infezione che si può manifestare in estate?

campi stomaco
Ragazza che avverte crampi allo stomaco (Pexels)

L’estate non è ancora arrivata ma le sue conseguenze potrebbero già manifestarsi. Non sono solo le alte temperature a indicare  che questa stagione si fa sempre più vicina, ma anche alcuni sintomi molto comuni ma che inizialmente potrebbero non essere ricondotti a questa infezione estiva. Se dunque accusi crampi allo stomaco, mal di testa o nausea fermati un attimo e leggi questo articolo perché potresti avere un’infezione alimentare in corso.

Durante questo periodo le nostre abitudini alimentari cambiano. Si passa infatti da cibi sostanziosi e ricchi di carboidrati a cibi più leggeri e freschi. Un cambiamento che potrebbe risultare positivo per il girovita ma negativo da un altro punto di vista. I cibi crudi, piatti principalmente estivi, possono essere infatti un rifugio sicuro per alcuni batteri, come ad esempio la salmonella. Questa infatti si può manifestare in diversi modi e con sintomi differenti a seconda del batterio “colpevole” dell’infezione.

Ci sono quelli più lievi che ti ho già accennato fino ad arrivare a quelli più gravi, come ad esempio febbre alta, diarrea o sangue nelle feci.  Ma quando si manifestano questi sintomi? È difficile a dirsi. Perché se c’è chi li avverte subito in altri casi si possono verificare anche dopo qualche settimana. Fai dunque attenzione a come cucini gli alimenti e cura l’igiene della tua cucina, perché i batteri della salmonella sono in grado di resistere anche agli utensili e si trasmettono molto velocemente da un cibo all’altro.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> Avvelenamento da sole: cosa è, sintomi e trattamento

Per prevenire il problema, oltre a una corretta igiene cerca di mangiare bene e non mischiare piatti crudi e cotti, perché il rischio di contaminazioni in questi casi è davvero alta. Inoltre, appena avverti alcuni di questi sintomi rivolgiti immediatamente al tuo medico curante ed evita di curarti da solo (a meno che tu stesso non sia un medico). Potresti solamente peggiorare la situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.