Per combattere il caldo, bisogna mangiare nel modo giusto

Le temperature non danno tregua e un buon modo per combattere il caldo è mangiare nel modo corretto così da dare la giusta energia al corpo

Cibi freschi (Foto Pexels/Pixabay/Inran)
Cibi freschi (Foto Pexels/Pixabay/Inran)

L’estate è finalmente arrivata, ma anche chi l’ha aspettata con trepidante attesa si ritrova a dover far i conti con il forte caldo. Temperature alte che rendono difficile anche compiere le più piccole azioni quotidiane. Si cerca sempre refrigerio vicino a punti freschi, condizionatori o ventilatori. Ogni punto d’ombra è sempre ben accetto e bibite e cibi freschi sono all’ordine del giorno.

Anche se c’è da ammettere che con le elevate temperature la fame un po’ passa e si preferisce saltare qualche pasto perché sarebbe troppo faticoso fare altrimenti. Però questo non fa bene all’organismo che ha bisogno di molti elementi per poter trarre forza e far si che non si rischi di, ad esempio, svenire per un calo di pressione. Per questo mangiare nel modo giusto è di vitale importanza.

Quale dieta seguire durante l’estate

Macedonia (Foto Pixabay)
Macedonia (Foto Pixabay)

Trovare la giusta energia quando ci sono tanti, troppi gradi sembra difficile e compiere qualsiasi azione durante la giornata è un arduo compito. Per questo cercare di dare le giuste energie al proprio corpo è importantissimo. Che si cerchi di arrivare alla fine degli impegni lavorativi, di ore passate al mare o di un giro turistico nella città del cuore, fornire al proprio organismo i giusti nutrienti per far si che resista e combatta il caldo è fondamentale.

Mangiare bene è la base per combattere le elevate temperature. Necessario sarà prestare attenzione nel distribuire i valori nutritivi in più pasti durante le ore del giorno, tentando anche di fare 5 pasti al giorno, ovvero colazione, merenda a metà mattinata, pranzo, merenda a metà  pomeriggio e cena.

Potrebbe interessarti anche: Anguria e caprino: aperitivo estivo fresco e leggero, la ricetta

Un esempio di “dieta” che si potrebbe seguire inizia con una abbondante ma leggera colazione a base di una spremuta d’arancia o un bicchiere di latte freddo accompagnati da fette biscottate con la marmellata, o in sostituzione uno yogurt con dei cereali.

Verso le 11 della mattina, o insomma quando è più comodo, mangiare una macedonia ad esempio con pesche, anguria e frutti di bosco, o una banana in sostituzione. A pranzo una fresca e gustosa pasta condita con pomodori freschi, o se non fa al caso vostro andrà bene anche un’insalata di riso.

Potrebbe interessarti anche: Antipasto estivo da leccarsi i baffi: la ricetta

Arrivati a metà del pomeriggio, potrete dare forza al vostro corpo con un panino con tonno al naturale e insalata, o se si vuole restare più leggeri una fresca granita o un gelato. Giunti alla cena, si potrebbe mangiare pollo o tacchino ma anche pesce alla piastra con verdure alla griglia. Sarete sazi ma senza sentirvi pesanti.

Molte le varianti con le quali poter alternare i vari  pasti della giornata. In base a ciò che più vi piace, preparerete ottimi cibi leggeri e freschi che però daranno al vostro corpo tutto ciò del quale a bisogno, non rischiando così un calo di pressione e possibili gravi conseguenze.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.