Caro bollette, c’è chi ti regala il fotovoltaico domestico: resta poco tempo

Il diffondersi dell’uso di pannelli solari sta diventando sempre più diffuso. Si tratta di un modo eccellente per contrastare il caro bollette.

Due pannelli solari installati su un tetto
Due pannelli solari installati su un tetto (Freepik)

Caro bollette, la soluzione ce l’ha mostrata la Commissione Europea, che nel corso delle scorse settimane ha imposto a tutti gli stati membri della UE di dovere passare all’utilizzo di energie rinnovabili. Questo dovrà essere lo standard a partire gradualmente dal 2027 e che dovrà essere la norma due anni dopo.

Dal 2029 sia per gli edifici di vecchia realizzazione che per quelli di nuova costruzione dovranno essere presenti dei pannelli solari. Nel caso dei privati ci può essere una soluzione mista con fotovoltaico oppure con minieolico da balcone. Tutte soluzioni che sapranno contrastare il caro bollette nel medio e lungo periodo.

Infatti le utenze si abbasseranno e questa cosa, di bolletta in bolletta, si farà sentire in positivo. In più nell’immediato ci sono gli incentivi statali concepiti per promuovere proprio la diffusione dei pannelli solari e dell’eolico. Sia per i nuclei familiari che per le aziende.

Potrebbe interessarti anche: Pannelli fotovoltaici migliori, quali scegliere: prezzi e funzionalità

Caro bollette, come avere un pannello fotovoltaico in maniera gratuita

Dei pannelli solari su di un tetto
Dei pannelli solari su di un tetto (Freepik)

Difatti il caro bollette può essere contrastato proprio con l’adozione di un sistema fotovoltaico domestico, che consiste nella installazione sul proprio terrazzo o su uno spazio predisposto di casa propria di un singolo pannello. Al quale potere eventualmente aggiungere degli accessori come per esempio un sistema di accumulo.

Potrebbe interessarti anche: Pannelli solari, ora fanno crescere anche della lana migliore

Sistema di accumulo che, come suggerisce il nome, ha lo scopo di immagazzinare l’energia fotovoltaica prodotta in eccesso allo scopo di poterla impiegare in un secondo momento. Ci sono anche dei piani ulteriori, in aggiunta ai sussidi governativi, che riguardano l’installazione in maniera del tutto gratuita di pannelli domestici per le famiglie meno abbienti.

Potrebbe interessarti anche: Pannelli solari obbligatori, quali sono gli edifici interessati

In questo caso è Legambiente, assieme ad Enel X, che si sta prodigando in tal senso promuovendo fotovoltaico e minieolico domestici. La cosa ha un duplice fine: sia il risparmio contro il caro bollette che l’implementazione di una politica più ecosostenibile. Tale iniziativa è iniziata lo scorso 8 giugno e durerà fino quasi alla fine del mese, con il 27 come ultimo giorno dedicato in base al seguente calendario:

  • Napoli, l’8 giugno;
  • Brindisi il 10 giugno;
  • Palermo il 13 giugno;
  • Roma il 15 giugno;
  • Cagliari il 18 giugno;
  • Firenze il 21 giugno;
  • Torino il 23 giugno;
  • Milano il 25 giugno;
  • Bologna il 27 giugno;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.