Come riutilizzare le bucce delle pesche: non le butterai più quando avrai scoperto queste fantastiche ricette

Ci sono diversi modi di riutilizzare le bucce delle pesche, quindi non buttatele più ma seguite questi suggerimenti.

pesche
Pesche sull’albero (Pixabay)

È arrivata l’estate e con lei una serie di frutti e di verdura di stagione. Come sapete, è necessario fare una bella scorpacciata di prodotti di stagioni perché sono ricchi di vitamine e di sali minerali, tutte sostanze di cui il nostro organismo ha assoluto bisogno. Tuttavia, meglio avere un occhio di riguardo per gli sprechi, non è vero?

Dunque, attenzione a mangiare la frutta, alcuni tipi si possono mangiare per intero, buccia e semi compresi, anche se può risultare strano. Mentre, ci sono alcuni frutti che potrebbero darvi la loro buccia da riutilizzare in altri modi. Questo è, ad esempio, il caso delle pesche.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Il nocciolo delle pesche è velonoso? Ecco la risposta sconvolgente

Le bucce delle pesche si possono riutilizzare in cucina e non solo. Quindi, per evitare gli sprechi e per fare qualcosa di utile, continuate a leggere e scoprirete tutti i dettagli su questo argomento.

Riutilizzare le bucce delle pesche: ecco come fare

Pesche
Pesche (pixabay-u11116)

Le pesche sono buonissime e sono molto nutrienti. Ma non buttate la buccia. Infatti, può essere utilizzata per alcune ricette, ma anche per una maschera per il viso. Partiamo proprio da qui. Le bucce potrebbero essere frullate insieme alla farina d’avena (se avete la pelle grassa) oppure insieme all’aloe vera (se avete la pelle secca). Il risultato sarà una maschera per il viso ricca di antiossidanti da applicare per circa 15 minuti prima di sciacquare con acqua tiepida.

Ma veniamo alle ricette. Ce ne sono alcune molto interessanti che si possono realizzare con le bucce delle pesche. Quindi, lo ripetiamo ancora una volta, quando mangiate la pesca, non buttatele se non volete mangiarle. Vediamo qui di seguito qualche proposta.

Crema fredda

Ingredienti:

  • 300 g di bucce
  • 150 g di yogurt di mandorla
  • latte di mandorla
  • scaglie di cioccolato fondente

Prendete lo yogurt, mettetelo nel contenitore per cubetti di ghiaccio e fatelo congelare. Nel frattempo prendete le bucce e frullatele con 3 cucchiai di latte di mandorla. Aggiungete poi i cubetti di ghiaccio e frullate per ottenere una crema piuttosto densa. Vi basterà servirlo in alcuni bicchieri con alcune scaglie di cioccolato.

Bucce di pesche caramellate

Ingredienti:

  • 400 g di bucce di pesche
  • 100 g di zucchero di canna
  • succo di limone

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Torta allo yogurt e pesche, che squisitezza! Ha solo 180 calorie

Prendete una ciotola e mescolate lo zucchero di canna con un po’ di succo di limone. Tagliate le bucce a strisce, aggiungetele nella ciotola e mescolate con delicatezza. Il composto ottenuto va poi scaldato in padella a fiamma alta per 5 minuti. Ecco le bucce caramellate da poter conservare in frigorifero, se vi serve, per 5 giorni.

Muffin

Ingredienti:

  • 180 g di farina 0
  • 150 ml di latte di soia
  • 100 g di zucchero di canna
  • 100 g di bucce di pesche caramellate
  • olio di semi
  • buccia grattugiata di arancia
  • mezza bustina di lievito per dolci

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Frutta e verdura, col caldo conservatele così: saranno fresche e dureranno a lungo

Prendete una ciotola e mettete la farina, lo zucchero e il lievito. In un’altra mettete invece il latte di soia e l’olio di semi. Mescolate i composti ognuno nella propria ciotola e poi uniteli insieme. Aggiungete anche le bucce caramellate. Mescolate per bene e poi andate a riempire i pirottini per muffin. 180° per 15 minuti e saranno pronti e deliziosi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.