Le verdure più fresche e sane contro il caldo: cosa piantare nell’orto

Quali sono le verdure più fresche e sane da piantare e raccogliere nel mese di giugno? Il parere degli esperti.

Cosa piantare
Orto (Pixabay)

Non è vero che per seminare e piantare frutta o verdura, occorre sempre aspettare la stagione primaverile. Anche in estate, è possibile piantare promuovendo così un tipo di alimentazione a km 0, completamente sostenibile e autosufficiente. Vediamo come fare.

Alimentazione contro caldo e afa: le verdure più sane

È diffusa l’idea errata che, per coltivare un orto, sia necessario piantare in primavera. Per molti ortaggi è necessario seminare o piantare le piantine poco dopo l’ultima gelata, ma non è detto che allontanarsi dalle tempistiche convenzionali possa far fallire il vostro percorso di coltivazione.

Verdure di stagione
Verdure (Adobe Stock)

Sarete sollevati dal sapere che avete ancora molto tempo a disposizione. E a seconda della zona del paese in cui vivete, potete scegliere tra una varietà di colture. Ecco l’elenco di ortaggi che potete piantare a giugno, insieme ad alcuni consigli utili per iniziare.

Potrebbe interessarti anche: Frutta e verdura del mese di giugno: cosa inserire nella dieta

Ravanelli

Giugno è un ottimo momento per mettere a dimora i ravanelli estivi a maturazione rapida. Infatti, quando il caldo raggiunge il suo apice, il sapore di questi ortaggi può diventare troppo pungente. Indipendentemente dalla stagione, i ravanelli prosperano in un terreno umido e ben drenato.

Barbabietole

Le barbabietole tollerano il freddo e vengono piantate in genere a temperature più basse, ma germogliano a temperature del terreno comprese tra i 10° e 15°. Se non vi trovate troppo a sud, potete anche mettere i semi in terra.

Patate

Ecco un ortaggio che molti pensano sia necessario piantare all’inizio della primavera per ottenere un raccolto. Non è necessario. La patata ha un tempo di maturazione medio di 75-95 giorni.

Piselli

I piselli sono tipicamente coltivati all’inizio della primavera e sono noti per essere una coltura da clima fresco, ma se vi trovate nella posizione giusta e scegliete una varietà con una certa tolleranza al caldo, potete aggiungerli al vostro orto. La maggior parte dei piselli impiega circa 60-70 giorni per maturare.

Fate attenzione alla muffa verso la metà di luglio. Potete trattarla con una soluzione al 40 per cento di latte e al 60 per cento di acqua. È opinione comune che i piselli non si comportino bene con il caldo, ma in realtà ciò ha più a che fare con una scarsa irrigazione. Mantenendoli ben irrigati con il caldo, non dovrebbero avere problemi.

Potrebbe interessarti anche: Ligustro: cos’è e come coltivare questa pianta al meglio

Cipolle a grappolo

Potete ancora aggiungere le cipolle al vostro orto. Mentre è consigliabile evitare le cipolle da bulbo a giugno, perché non c’è una stagione di crescita abbastanza lunga da permettere loro di raggiungere la maturità, questo non è il caso delle cipolle a grappolo (altrimenti note come cipolle verdi o scalogni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *