Mangiare riso aumenta il colesterolo cattivo? Parlano gli esperti

Gli esperti hanno approfondito questo argomento: mangiare riso aumenta il colesterolo cattivo nel sangue? Ecco la risposta.

riso bianco
Riso (Pixabay)

Il riso è l’alimento che si consuma di più nel mondo e proviene da una pianta, in particolare dai generi Oryza e Zizania. Si tratta di una pianta della famiglia delle Poaceae che ha origine in Asia. Tuttavia, le coltivazioni di riso si sono diffuse in poco tempo in tutto il mondo ed è un alimento che fa parte del nostro regime alimentare.

Tuttavia, in molti si chiedono se faccia bene, se faccia male, soprattutto in relazione al colesterolo cattivo nel sangue. Il colesterolo è una sostanza grassa che serve al nostro organismo per molte funzioni, ma in eccesso provoca dei danni. In particolare, il cosiddetto colesterolo “cattivo” crea una placca nelle arterie e, quindi, riduce la circolazione sanguigna.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Colazione: l’alimento migliore per abbassare il colesterolo

Forse l’avrete già pensato. Il riso è un alimento vegetale e, quindi, non contiene colesterolo. Eppure un rischio c’è. Quindi, vediamo qui di seguito maggiori dettagli sull’argomento in modo da fare più chiarezza.

Mangiare riso aumenta il colesterolo cattivo? La verità

insalata di riso piatto freddo
Insalata di riso (Facebook)

Se il riso non provoca direttamente un innalzamento del colesterolo cattivo nel sangue perché non è, lo può fare in modo indiretto. Quindi, bisogna sempre fare attenzione alle quantità. In particolare, quello che provoca problemi è l’amido. Il riso ne contiene molto e, una volta che finisce nell’organismo, questo alza il livello degli zuccheri che poi si trasformano in grasso. Il grasso crea un ispessimento delle arterie, le ostruisce ed ecco che iniziano i problemi.

Questo non significa che il riso è da eliminare dalla vostra dieta. È necessario solamente fare un po’ di attenzione e consultare uno specialista in modo da sapere la quantità esatta che potete mangiare senza avere problemi. Se scegliete il riso integrale, poi, non ne avrete affatto. Ancora meglio se assumete il riso rosso fermentato, questo ha la capacità di ridurre il colesterolo cattivo nell’organismo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> L’amido di riso contro il sudore che irrita la pelle

Se si segue una dieta quanto più varia ed equilibrata possibile, tra proteine, grassi e carboidrati, e se si segue uno stile di vita adeguato, con un po’ di movimento, tutto sarà più facile per l’organismo. In questo modo, il livello di colesterolo si manterrà nella norma, a meno che non ci siano altre cause che possano dare problemi, ma per questo è utile seguire sempre le indicazioni del proprio medico curante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *