Come evitare l’invasione di farfalline nella credenza, il modo per proteggere la farina

È l’ingrediente più utilizzato in cucina per la preparazione di tante ricette, ma la farina subisce l’attacco delle farfalline, come evitare l’invasione? C’è un metodo banalissimo.

proteggere farina farfalline
Uomo che cucina preparando la farina (Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il nome scientifico è Plodia interpunctella, ossia la tignola del grano, quella che comunemente chiamiamo farfallina della farina e della pasta. Un insetto invadente e fastidioso, pronto a insidiarsi tra le confezioni di pasta e nella farina, rovinandole. Se da una parte possiamo sfruttare i rimedi naturali per sbarazzarci di questi insetti, come abbiamo scritto in questo articolo, dall’altra parte dobbiamo proteggere la farina.

Come fare per proteggere la farina? C’è un metodo semplice e veloce, quasi banale: il congelamento. Essendo un ingrediente versatile e utile per mille ricette, teniamo la farina sempre a portata di mano. Tuttavia, tenerla nella credenza, anche se chiusa bene, è un errore. Le farfalline si insediano ovunque, specialmente durante l’estate. Queste si nascondo dentro i mucchi di faina, di pasta e di zucchero, sono innocui, ma comportano muffe, funghi e batteri.

Come congelare la farina e proteggerla dall’invasione delle farfalline della pasta

farfalline pasta mantenere farina
Preparazione di una ricetta (Pexels)

Insomma, per evitare di gettare via la farina prima del previsto, non c’è altro rimedio che congelarla, in modo tale che possa mantenersi a lungo. Non bisogna mai conservare la farina nella sua confezione originaria, ossia la carta o la plastica. Una buona abitudine è quella di versarla in un barattolo di vetro e chiuderlo ermeticamente.

Il vetro protegge l’ingrediente non solo dagli insetti, ma anche dall’umidità. L’umidità comporta muffe e funghi. Se conserviamo la farina in una credenza, meglio circondarla con foglie di alloro o di basilico. Il forte odore di queste piante aromatiche scaccia via gli insetti.

Tuttavia, il metodo migliore per proteggerla è quello di congelarla. Basta versare la farina in sacchetti di plastica, chiuderli bene e poi metterli in freezer. La farina non ghiaccia e mantiene inalterate le sue proprietà. Se la dividiamo direttamente in porzioni, prima di congelarla nel freezer, all’occorrenza possiamo prelevarla e utilizzarla nell’immediato.

Un trucco talmente semplice quanto efficace per conservare correttamente la farina ed evitare che vada a male. Mi raccomando, nel freezer non deve essere messa con il barattolo di vetro. Il vetro, date la basse temperature, potrebbe scheggiarsi. Nel congelatore è sempre meglio conservarla in sacchetti di plastica, in credenza invece meglio il vetro, e con chiusura ermetica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.