Voglia di gelato: ma come fare se sei a dieta?

Ora che è estate la voglia di gelato si presenta ogni giorno, specialmente con questo caldo, ma come comportarsi quando si è a dieta? Scopriamolo insieme.

coni
Coni gelato (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Estate vuol dire anche gelato: una pausa irrinunciabile durante le giornate di caldo afoso. Ma quando si è a dieta questa tentazione sarebbe meglio tenerla a bada, specialmente se non riusciamo a controllarci come dovremmo.

Ma il gelato fa così male se si è a dieta? A volte lo si può mangiare oppure è tassativamente vietato? Se sì, quale gusto è meglio prediligere? Per rispondere a tutte queste domande abbiamo attinto al parere di una nutrizionista.

Durante la dieta si può soddisfare la voglia di gelato?

mangiare gelato
Donna che mangia il gelato (Pixabay)

Scommetto che molto spesso ci siamo posti queste domande durante la dieta. C’è chi magari ha pensato di sostituire direttamente l’intero pasto con il gelato oppure chi invece si è sentito meno in colpa optando per i gusti al sapore di frutta. Ma per sapere se si può mangiare il gelato o meno durante la dieta, e soprattutto quale mangiare, abbiamo pensato di attingere al parere di una nutrizionista, che è stata interpellata su questa questione da Gazzetta Active.

Giulia Temponi, dottoressa e biologa nutrizionista, ha affermato che non è importante tanto il gusto del gelato, bensì gli ingredienti utilizzati per realizzarlo. Di solito il gelato si fa con il latte, lo zucchero, le uova (fresche o in polvere) e la panna. A questi ingredienti se ne possono aggiungere altri meno sani, come ad esempio coloranti e aromi, e sono proprio questi a fare la differenza in termini di qualità.

Per evitare qualsiasi dubbio e puntare su una scelta sana allora è senz’altro consigliabile optare per i gelati artigianali che hanno meno coloranti e conservanti rispetto ai gelati confezionati. Stando poi alla differenza tra i gelati alla crema e quelli alla frutta, la nutrizionista precisa che il gelato alla crema contiene senza dubbio maggiore calcio e proteine rispetto invece a quello alla frutta, che però racchiude vitamine e antiossidanti (ma solo se fatto con la frutta fresca!).

Ma cerchiamo di risolvere il quesito più importante: A dieta gelato sì o no? La dottoressa ha risposto di sì, ma solo se questo viene consumato con moderazione e sempre come un dessert, mai come un pasto vero e proprio! Questo perché il gelato è privo di fibre, che invece sono essenziali per ridurre la glicemia, Dal punto di vista nutrizionale è dunque sbilanciato per la presenza dei soli zuccheri, per questo deve essere considerato come un’eccezione alla regola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.