Il caldo potrebbe alterare la misurazione della glicemia

La misurazione della glicemia potrebbe subire alterazioni, condizionata dal forte caldo di questa estate. Cosa occorre tener presente.

caldo altera glucometro
Diabete e zuccheri (Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il terribile caldo di questa lunga estate potrebbe influire sulla misurazione della glicemia. Le alte temperature, a detta delle persone malate di diabete, rischiano di sballare tutti i dati. Anche i glucometri più moderni e avanzati subiscono gli effetti del calore. Ciò ovviamente non va bene e potrebbe comportare numerosi problemi.

Il caldo potrebbe falsare i risultati della glicemia, lo afferma anche il dottore Cesare Berra, responsabile delle Malattie Metaboliche di Humanitas. In questo caso, l’attendibilità dei dispositivi per il controllo del diabete viene meno. Cosa fare?

Alterazione del calore sul glucometro, un problema da considerare

misurazione glucosio alterata
Misurazione glucosio (Pexels)

Sono stati riscontrati diversi problemi su tutti i dispositivi di misurazione della glicemia. Sia le striscette reattive che i dispositivi a puntura sul dito, e sia il cerotto o i più moderni dispositivi, connessi con il wireless, subiscono variazioni. Un problema da considerare, specie quando si parte in vacanza.

Dunque, occorre prestare attenzione alla misurazione. Per quanto riguarda le striscette reattive, bisogna evitare di lasciarle sotto i raggi del sole o in ambienti caldi. La loro conservazione è importante, meglio se tenute in luoghi bui e freschi.

Il cerotto, invece, si potrebbe seccare con il calore, quindi portarlo in vacanza potrebbe non essere la soluzione ideale. Infine, l’insulina, che deve essere conservata alle giuste temperature. Meglio portarsi dietro una borsa termica per conservare l’insulina. Questa deve essere conservata a temperature inferiore ai 15°.

La misurazione della glicemia è una componente fondamentale per la terapia diabetica, perciò il corretto controllo dei suoi valori è importante, specialmente durante le vacanze e nei viaggi, non solo quelli estivi, naturalmente. Quando si parte, inoltre, occorre ricordarsi il passaporto per i farmaci e la certificazione che ne attesti l’uso personale di insulina, per evitare problemi in aeroporto.

I livelli raccomandati di glicemia, in soggetti sani, sono mediamente questi:

  • Tra 4,0 e 6,0 mmol/L (da 72 a 108 mg/dL) durante il digiuno
  • Fino a 7,8 mmol/L (140 mg/dL) due ore dopo aver mangiato

Le persone diabetiche hanno questi obiettivi per i livelli di zuccheri nel sangue:

  • Prima dei pasti, da 4 a 7 mmol/L
  • Dopo i pasti, sotto 9 mmol/L
Impostazioni privacy