Mettere la carta stagnola fuori casa, la pazza idea che funziona sempre

A che cosa serve mettere la carta stagnola fuori casa, e come va applicato questo trucco che è tanto semplice quanto spaventosamente efficace. E “spaventosamente” è proprio il termini più appropriato.

Una palla fatta di carta stagnola
Una palla fatta di carta stagnola (Foto screenshot YouTube)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI SONO:

Mettere la carta stagnola fuori casa, in giardino od all’esterno del portone di casa, a cosa serve? A volte è possibile notare, a prescindere che ci si trovi in centro abitato oppure in delle zone di campagna, la presenza di quello che è un accessorio che tipicamente impieghiamo in cucina.

C’è un motivo per il quale mettere la carta stagnola fuori casa. Si tratta di un metodo molto semplice ed economico, oltre che efficace e capace di risolvere quello che può diventare un problema le cui conseguenze possono essere croniche.

Per quanto sia piacevole e gradevole, la compagnia degli animali a volte può diventare invasiva. Ed è il caso dei randagi, che possono entrare nei nostri giardini e magari anche causare dei danni. Per cui il mettere la carta stagnola fuori casa serve proprio a limitare le visite di ospiti non graditi.

Mettere la carta stagnola fuori casa, come e perché risolve un problema

Carta in alluminio appallottolata
Carta in alluminio appallottolata (Foto screenshot YouTube)

Basterà appallottolare qualche foglio in maniera tale da creare una sferetta grande quasi quanto una palla da tennis. Questa andrà poi messa in un posto strategico, come gli ingressi di casa. I gatti randagi soprattutto, che più facilmente rispetto ai cani di strada riescono a raggiungere certi spazi, se ne staranno bene alla larga.

Esistono però degli altri metodi utili e che sapranno rivelarsi altrettanto efficaci nel fare da “scaccia gatti”. Possiamo ad esempio utilizzare dei cetrioli al posto dei fogli in alluminio. I gatti non sapranno di che cosa si tratterà e, specialmente se colti alla sprovvista, si spaventeranno terribilmente e se la daranno a zampe levate.

Oppure è possibile ricorrere anche ad un altro metodo. In questo caso possiamo riempire delle bottiglie di plastica con della comunissima acqua e sistemarle accanto alla ringhiera che delimita il nostro giardino od il nostro orto. Magari una bottiglia ogni 3, cinque, dieci metri. E questo è un altro sistema anti intrusione contro i felini. In più potremo poi riciclare l’acqua impiegata innaffiando le piante di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.