L’effetto benefico della birra sul nostro organismo, in particolare su due parti

Bere birra, ovviamente in quantità moderata, svolge un effetto benefico su alcune parti del corpo, due in particolare.

benefici birra ossa cuore
barman spilla birra chiara (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Bere birra è un’usanza molto diffusa. In effetti, non si può resistere al sapore spumoso di questa antichissima bevanda. Tra l’altro, di birre oggi ne esistono decine di varietà, perciò si tratta di una bevanda adatta ad ogni gusto e palato. C’è quella amara, quella più dolce, quella affumicata, quella stout, ossia nera, oppure quella fruttata, fino ad arrivare a quella acida.

Una buona birra fresca disseta, inoltre è la bevanda della socialità, da gustare in compagnia. L’importante è non esagerare con le quantità, per evitare sia di ingrassare sia eventuali problemi di salute, visto che con l’etanolo non si scherza. Un recente studio, però, conferma i benefici della birra sulle nostre ossa e sul nostro cuore. Come mai?

I benefici della birra sulle ossa e sul cuore

bere birra salute
Birre con panorama (Pixabay)

La scienza fa luce, ancora una volta, sul potenziale della birra. A quanto pare, bere birra, specialmente la classica chiara, farebbe bene alle ossa, prevenendo osteoporosi e artrosi. Merito del silicio, un minerale che agisce sulle cellule ossee e cartilaginee, impiegato solitamente per curare l’osteoporosi.

Questo accelera la guarigione della pelle, in caso di strappi o distorsioni, inoltre viene utilizzato per combattere malattie quali l’Alzheimer, l’ictus, le malattie cardiovascolari e i problemi all’apparato digerente. Insomma, grazie alla sua composizione, la birra ci aiuta a stare in salute.

birra salute organismo
Boccali di birra (Pixabay)

L’obiettivo di alcuni distributori è, infatti, quello di produrre birra in grado di essere certificata a livello internazionale, in modo tale che possa esser riconosciuta come bevanda salutare per l’organismo umano. Tuttavia, occorre sempre rispettare le quantità e non esagerare.

Secondo alcuni studi, non si dovrebbero bere più di 6 bicchieri a settimana, soglia oltre la quale potrebbero innescarsi diversi disturbi legati all’abuso di alcool, che provoca tumori. Al contrario, se consumata in quantità moderate, la birra riduce il rischio di patologie cardiache anche del 30%.

Apporta perciò gli stessi benefici del vino rosso, grazie alle sue vitamine del gruppo B, in particolare la B6 e la B9. Grazie agli antiossidanti, la birra fa bene al cuore e alle ossa, prevenendo l’invecchiamento precoce. La birra artigianale è solitamente ricca di minerali, come potassio e magnesio, ed è povera di sodio rispetto alle altre bevande alcoliche. Tra l’altro, stimolando la diuresi, previene anche la formazione di calcoli renali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.