Fotofobia degli occhi: da cosa nasce?

Se non riesci a stare con gli occhi aperti quando c’è troppa luce oppure se sei molto sensibile a qualsiasi fonte d’illuminazione, allora potresti avere la fotofobia degli occhi, una malattia che può insorgere per queste motivazioni.

fotofobia
Fotofobia agli occhi (Pinterest – repubblica.it)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Non puoi uscire di casa se non hai con te gli occhiali da sole. Questo perché sei talmente sensibile alla luce che anche un solo spiraglio ti può dare fastidio. Ma si tratta di una condizione normale?

Può essere…o forse no. Ciò dipende da alcuni aspetti perché in alcuni casi potresti avere una vera e propria malattia senza saperlo, chiamata fotofobia degli occhi. In altri casi, invece, potrebbe essere una questione puramente neurologica. Vediamo insieme le differenze.

sensibilità luce
Occhio sensibile (Pinterest – womoms.com)

La luce ti ha sempre dato fastidio, a tal punto che non puoi proprio fare a meno dei tuoi amati occhiali da sole. Ma se fino ad ora l’hai considerata una condizione più che normale, ora potresti ricrederti perché questo potrebbe essere un sintomo della fotofobia agli occhi.

Puoi capire se anche tu sei vittima di questa malattia se, oltre al fastidio, riscontri anche altri sintomi quali prurito, dolore, nausea o lacrimazione. Non si tratta di sintomi che compaiono necessariamente, ma secondo il Prof. Philipp Steven, oftalmologo presso l’ospedale universitario di Colonia, questi sono i più comuni.

Ma a che cosa è dovuta questa malattia? Le cause possono essere tante ed è per questo che dovresti rivolgerti a un oculista, che sarà in grado di individuare una tra queste possibili motivazioni: problemi di congiuntivite, un’infiammazione dell’iride, problemi alla cornea, glaucoma, cataratta, secchezza degli occhi, ecc.

Come vedi le cause sono tante e alcune di queste hanno a che fare con l’avanzare dell’età, come ad esempio la cataratta, che porta la lente dell’occhio ad essere torbida, o il glaucoma, che invece si verifica a seguito di una pressione oculare. Ma ci sono altri casi in cui la fotofobia potrebbe essere dovuta alla presenza di malattie neurologiche o del sistema nervoso, come l’emicrania.

Considerate le numerose possibilità, la cosa migliore è consultare innanzitutto un oculista e, se il problema dovesse essere di altra natura, un esperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.