Il metodo per pulire e igienizzare gli stracci senza usare la lavatrice

Quando gli stracci diventano troppo sporchi, li mettiamo a lavare in lavatrice: pulire e igienizzare gli stracci è possibile anche a mano. Scopriamo il metodo.

pulire stracci senza lavatrice
Stracci e spugne per pulire casa (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Stracci, accessori per la pulizia, scope, mocio, panni antistatici e chi più ne ha più ne metta, sono tutti elementi essenziali per le faccende domestiche. Sono oggetti importanti per affrontare una corretta pulizia di casa e per rimuovere tracce di sporco sulle più disparate superfici. Una volta utilizzati per diverso tempo, però, occorre pulirli e igienizzarli per farli tornare lindi, come nuovi.

Di solito, preferiamo metterli in lavatrice e avviare il lavaggio, ma spesso ci si accorge che non sono correttamente igienizzati e non profumano nemmeno. Magari sono puliti, questo sì, ma non come vorremmo. C’è un trucco efficace per igienizzarli alla grande, anche senza ricorrere alla lavatrice. Come agire?

Niente lavatrice, gli stracci si puliscono e si igienizzano in questo modo

igienizzare stracci metodo facile
Mocio e stracci (Pixabay)

Se gli stracci non vengono correttamente igienizzati, è quasi inutile passarli per pulire casa, poiché si trascinano dietro germi e batteri. Se lavati in lavatrice, questi possono comunque trattenere tracce di sporco e impurità, e quindi non pulire a fondo. Meglio scegliere un’altra via e lavarli a mano, magari lasciandoli ammollo in acqua e candeggina per qualche ora.

Questo è un metodo efficace per pulire gli stracci, tuttavia, vi suggeriamo un metodo ancora più ottimale e più semplice. Basta riempire con acqua bollente un secchio pulito fino a metà, dopodiché si aggiunge un misurino di normale detersivo per la lavatrice, meglio se delicato.

Dunque, si aggiungono un misurino di additivo igienizzante all’ossigeno attivo e un cucchiaio di detergente smacchiante per pavimenti. Mescoliamo per bene gli ingredienti, assicuriamoci che non ci siano tracce di candeggina, e poi mettiamo ammollo gli stracci sporchi. Lasciamo così per qualche ora.

L’acqua comincerà a tingersi di sporco, mentre gli stracci torneranno al loro colore reale. Trascorso il tempo necessario, con dei guanti afferriamo gli stracci e strizziamoli. Gettiamo via l’acqua sporca dal secchio, riempiamo di nuovo con acqua calda, e poi diamo un’ultimo risciacquo agli stracci.

Strizziamo ancora e mettiamoli ad asciugare. Saranno perfettamente puliti e igienizzati, anche senza l’uso della lavatrice. È un modo anche per risparmiare sui consumi energetici e contrastare il caro bollette. Infine, vi lasciamo un ultimo trucchetto per potenziare l’effetto igienizzante su tutte le superfici di casa, a iniziare dai pavimenti: quando si passano gli stracci, basta versare un po’ di succo di limone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.