Incidenti domestici e bambini, un caso di cronaca ci ricorda di fare attenzione

Incidenti domestici e bambini, un caso di cronaca ci ricorda di fare attenzione ai più piccoli, anche nelle situazioni più strane

Gioco bambini
Bambini (Pixabay)

gli articoli più letti di oggi->

I bambini, si sa, sono imprevedibili. E’ molto difficile capire cosa faranno quindi dobbiamo sempre cercare di stare molto attenti alla singola cosa, perché non sappiamo cosa potrebbero fare. Certo, quando siamo a casa possiamo provare a creare un ambiente che sia più riguardato in un certo qual modo, per esempio coprendo gli spigoli con della gomma morbida o le prese elettriche. Mettere via anche detersivi e oggetti pericolosi può essere un’idea.

Incidenti domestici e bambini, un caso di cronaca ci ricorda di vegliare sempre

Caso di cronaca medico
Un medico (Pixabay)

E tuttavia, la prudenza che si ha nel sorvegliarli non è mai troppa. Sia in casa, che fuori casa. Dobbiamo stare molto attenti anche durante la fase della pappa: alcuni cibi potrebbero far male o potrebbero non essere ingeriti correttamente, provocando paure e disturbi. Anche per questo è necessario che un genitore conosca le manovre anti-soffocamento per tutelare suo figlio.

E’ un po’ quello che è accaduto recentemente in Emilia Romagna, dove una bambina di poco più di un anno aveva ingerito dei semi di girasole che stavano per costarle caro. In viaggio all’estero con i genitori la bambina ha ingerito questi corpi che nessuno se ne accrgesse.

Nelle ore seguenti sono comparsi quelli che sembravano i sintomi di una normale influenza, comprese febbre e tosse. I medici dell’ospedale di santa maria nuova di reggio emilia si sono accorti che qualcosa non andava dopo una tac: nei bronchi  della bambina infatti comprarivano quattro corpi estranei, tre da un lato e uno dell’altro.

La situazione era critica: infatti gli spasmi della tosse della piccola potevano ostruire le vie respiratorie da un momento all’altro spostando i semi. Senza contare che era in corso un’infezione del tessuto bronchiale per la presenza di corpi estranei.

La manovra di distruzione è stata eseguita dal dottor Roberto Piro, manovra delicata ma che è andata a buon fine. Proprio lui sottolinea a fine dell’operazione ”   Quello che è accaduto ci spinge ancora una volta a fare un appello a genitori, nonni e parenti a non abbassare la guardia e a non offrire ai bimbi piccoli frutta secca o altri alimenti che per forma, consistenza o dimensioni possano essere a rischio di inalazione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.