Equinozio d’autunno, la data della fine dell’estate e l’inizio delle giornate corte

Tra pochi giorni ci sarà l’equinozio d’autunno, che porrà termine all’estate e darà inizio alle giornate corte: la data esatta.

equinozio autunno 2022
Foglie rosse secche (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Mancano pochi giorni per l’equinozio d’autunno, che metterà fine all’estate a livello astronomico. Si tratta del momento in cui giorno e notte saranno della stessa durata, per poi dare inizio a giornate più corte e dare spazio a un lento e progressivo oscuramento. La data dell’equinozio varia ogni anno, anche se il 21 settembre segna, nella concezione della gente, l’inizio dell’autunno.

La parola equinozio, che deriva dal latino “aequinoctium”, significa “stessa durata della notte”. Si tratta di un fenomeno astronomico nel quale si assiste all’allineamento del sole con la Terra. In questo momento, le ore di luce e di buio sono identiche, quindi 12 ore di giorno e 12 di notte.

La data dell’equinozio d’autunno, tra quanto avverrà?

data inizio autunno astronomico
Il parco in autunno, panche sommerse da foglie (Pixabay)

L’equinozio, nel nostro emisfero, che è quello boreale, segnala fine della stagione estiva e l’inizio astronomico dell’autunno. Si inizierà un periodo transitorio di lento e progressivo calo delle temperature e di buio, che poi porterà al solstizio d’inverno, a fine dicembre. Nell’emisfero australe, invece, accadrà esattamente il contrario.

Dopo la stagione fredda, si tornerà a quella calda, all’inizio della primavera, a fine marzo, con l’equinozio di primavera, quando le giornate inizieranno ad allungarsi di nuovo. Per quanto riguarda quest’anno, l’equinozio d’autunno 2022 accadrà precisamente il 23 settembre, alle ore 3.04. Un giorno in ritardo rispetto all’equinozio dello scorso anno.

L’autunno, ufficialmente entra in scena il 23 settembre, spazzando via un’estate decisamente particolare, che ha causato ingenti danni all’ambiente, a causa di una siccità tremenda, dell’assenza di piogge per mesi interi, e per via delle temperature da record. Dal prossimo 23 settembre, le giornate inizieranno ad accorciarsi e a rinfrescarsi.

Tuttavia, le giornate più fresche sono già arrivate. Infatti, bisogna distinguere l’autunno astronomico da quello metereologico, già iniziato il 1 settembre e comprendente interamente i mesi di settembre, ottobre e novembre. A livello astronomico, però, il vero cambiamento di stagione arrivano con l’equinozio e con il solstizio, che determinano il cambio di luce.

Ma quando spostare l’ora? L’arrivo dell’autunno porta con sé anche lo spostamento delle lancette, dando inizio all’ora solare. Torneremo indietro di un’ora, accorciando ulteriormente le giornate. Farà buio presto, e ciò solleva polemiche da anni, sul passaggio dall’ora legale a quella solare, specialmente in un periodo storico come quello che stiamo attraversando, afflitto dalla crisi energetica.

La data del cambio di orario è fissata al 30 ottobre mattina (o 29 ottobre notte), ciò comporterà anche un incremento sui consumi energetici. Nonostante gli appelli della Società Italiana di Medicina Ambientale, la quale ha elencato i benefici economici e salutari del mantenimento dell’ora legale tutto l’anno, il Governo non si è pronunciato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.