Mangiare velocemente fa male: le varie conseguenze

Mangiare velocemente fa male: le varie conseguenze che non ti aspetti. Ma ricorda: non è importante come si mangia ma anche in quanto tempo

Tempi a tavola
Insalata (ixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI->

Mangiare velocemente ti fa male in molti modi: ti fa ingrassare, crea problemi all’apparato digerente. Per stare a tavola le due parole cardine sono puntualità e lentezza. Puntualità nel sedersi a tavola e poi lentezza nel consumare il pasto. Anche se non siamo soliti farlo, eccovi dei buoni motivi per cui dovreste iniziare a farlo. Fare uno sforzo attivo conviene perché, di contro, è molto inconveniente mangiare di corsa.

Ecco cosa ti può succedere se mangi di tutta corsa.

Mangiare velocemente fa male: ecco le varie conseguenze del caso

Mangiare piano
Cibo (Pixabay)

Quando si parla di stile nutrizionale sano, tutti si concentrano su cosa si debba e non si debba mangiare.  E allora si sprecano consigli su quanta e quale frutta e verdura consumare,  su cosa bere, su cosa invece debba essere evitato. Un discorso funzionale, certo, ma decisamente incompleto. Parlare solo di cosa si deve mangiare non funziona: è il momento di parlare anche di tempo. Per quanto possa sembrare solo un dettaglio, un in più noioso, così non è. Mangiare sano è anche una questione di tempi.

E intendiamo ciò in due modi: sia per quanto riguarda le tempistiche all’interno della giornata sia per il tempo che ci mettiamo a consumare il pasto. Per la prima infatti, il nostro corpo dovrebbe seguire dei ritmi ben precisi: questo vuol dire che per quanto pranziamo bene alle sedici del pomeriggio, rimangono comunque le sedici del pomeriggio, ossia un orario non adatto al pranzo.

In secondo luogo, le tempistiche. Alzi la mano chi ha il vizio di mangiare velocemente: è un vizio molto comune e, non per questo, meno deleterio. Sono molti gli effetti a cui si va incontro se si mangia con velocità e voracità. In primo luogo, si facilità l’andare incontro all’obesità: prima di venti minuti il nostro cervello non segnala il senso di pienezza, quindi noi continuiamo a mangiare.

Mangiare velocemente crea inoltre alterazioni metaboliche che facilitano le infiammazioni. Senza contare che, mangiare velocemente, vuol dire masticare male e favorire le indigestioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.