Non devi buttare la pasta troppo cotta: 3 idee furbissime per usarla comunque

Pasta troppo cotta, cosa fare: meglio abbattere gli sprechi e riutilizzarla grazie a tre idee furbissime. No agli sprechi di cibo.

pasta scotta rimedi
Ragazzo che cucina (Pixabay)

GI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Ai fornelli si commettono tanti errori, e per svariati motivi. Uno su tutti è la distrazione. Può capitare di bruciare un alimento, di non controllare bene il tempo di cottura o di sbagliare ingredienti. Uno degli errori più comuni è quello di far scuocere la pasta, superando il tempo limite di cottura. Il risultato, spesso, è quello di una pappetta insipida.

Quasi tutti, a questo punto, la buttano nella pattumiera, ma ciò è un errore, nonché uno spreco di cibo. Ecco allora qualche stratagemma per evitare di buttare un prodotto nutriente e di recuperare la pasta scotta.  Esistono tre idee divertenti  e furbissime, tutte quanti provenienti dall’estero, ma vanno bene anche attuate nelle nostre cucine.

Le tre idee ottime per recuperare la pasta troppo cotta e per evitare sprechi alimentari

riciclo pasta scotta
Spaghetti da cucinare (Pixabay)

La prima possibilità, prevede la trasformazione della pasta troppo cotta come ingrediente per un altro piatto. Condiamo la pasta con la besciamella, oppure sugo al ragù, al pesto o normale, oppure con formaggio e olio, e la facciamo gratinare per un quarto d’ora a una temperatura d 180°.

Possiamo anche aggiungere un paio di uova e olive denocciolate, fatte a pezzetti, per una gratinatura ancora più gustosa. Se non abbiamo tempo, oppure se proprio vogliamo risparmiare sui consumi del forno, che di questi tempi non è una cattiva idea, possiamo lasciar raffreddare la pasta e poi metterla a soffriggere in padella.

Aggiungiamo olio e burro, parmigiano, pomodoro, spezie, sale, e tutto ciò che desideriamo, mescoliamo attentamente ed ecco che il piatto è pronto, gustoso e croccante al palato. Infine, la terza idea prevede gli stessi principi delle prime due tecniche, ma fatto in modo semplice. Dunque, prepariamo una salsa con pomodorini, cipolla a pezzetti, un goccio d’olio e qualche foglia di basilico.

Aggiungiamo la pasta scotta, ripassiamola aggiungendo sale e pepe, magari anche un pizzico di origano, poi trasferiamo tutto in una teglia da forno e cospargiamo di pangrattato e parmigiano. Inforniamo per un quarto d’ora. Ecco tre valide idee per recuperare la pasta troppo cotta, trasformandola da cattiva in una ricetta gustosissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.