Devi stare attento a questo retroscena, potresti subito risultare un cattivo pagatore

Cosa accade se risulti un cattivo pagatore: “è una pandemia”; e non possiamo che tempere il peggio per le settimane che arrivano

cattivo pagatore
Attenzione: se non fai questo passaggio risulterai cattivo pagatore (fonte foto Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI->

La situazione va di giorno in giorno complicandosi a causa dei rincari, sempre più alti. I prezzi delle bollette sono molto di più che semplicemente raddoppiate. Molte famiglie, che pure ne erano state lontane fino ad ora, sono sprofondate oltre la soglia della povertà. E non è tutto: il rincaro riguarda sì, i singoli cittadini, che vengono messi in ginocchio, ma anche le imprese che sono costrette a fare di continuo conti di un bilancio che si ostina a non tornare.

Cosa accade se risulti un cattivo pagatore? I retroscena inquietanti

debiti
Potresti trovarti in difficoltà (fonte fonte Canva)

Sono molte le soluzioni prese, per così dire, o la chiusura dei battenti fino a data indeterminata- e questo vuol dire mandare in cassa integrazione un gran numero di lavoratori, gli stessi che magari erano appena rientrati dall’emergenza covid,  oppure rassegnarsi a lavorare in perdita.

Ma qualche altra cosa sta accadendo e minaccia ora di espandersi a macchia d’olio. A seguito dal mancato pagamento della bolletta impossibile, molti fornitori stanno decidendo di staccare le forniture. Nella maggior parte dei fatti di cronaca il mancato pagamento non è certo legato a motivazioni di volontà, ma per mancanza di disponibilità economica ( altrimenti che bolletta impossibile sarebbe?)

Succede a due bar nella capitale ad esempio, uno al centro e uno in provincia, che si sono visti staccare la luce.  La bolletta? Pagarla era davvero missione impossibile: si stima che sia passata dagli ottocento euro ai quattromila euro, due cifre neanche lontanamente simili. Ugualmente accade per un condominio di Palermo che si è quasi completamente spento, a segnalare che la decisione dei fornitori non riguarda solo le imprese, ma anche i singoli e privati cittadini.

Per il momento si tratta ancora di casi isolati, ma è molto probabile che situazioni del genere si espandano a riguardare l’intera penisola.  Infatti per poter essere staccati dai fornitori adesso basterebbe davvero un minimo, la rigidità è massima. Basta una rata non pagata, persino di vecchia data, per rimanere…al buio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.