Prendi una nocciolina e fai così: accade qualcosa che nemmeno immagini

Basta prendere una nocciolina per coltivare una piantina in vaso: ecco qualche consiglio per avere una scorta di arachidi in casa.

coltivare arachidi casa
Mucchio di arachidi (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Coltivare le arachidi in casa, in un piccolo vaso, è la soluzione ideale per avere una scorta di noccioline sempre a portata di mano. La coltivazione è abbastanza semplice e persino divertente, ci occorre soltanto una nocciolina. Questi frutti secchi appartengono alla famiglia delle leguminose e si sviluppano sotto terra, il seme è la parte commestibile, rivestita dal guscio che tutti noi conosciamo.

Abbiamo tante possibilità per gustarci le arachidi, magari per un aperitivo, ma anche per una sana colazione. Le noccioline sono fonte di vitamine, minerali e fibre, perciò consumarle regolarmente fa bene alla salute, purché non si esageri troppi. La niacina, tra l’altro, è una sostanza contenuta nelle noccioline e che ci aiuta a rafforzare l’attività cerebrale e a stimolare la circolazione sanguigna.

Perché coltivare le noccioline in casa è una buona idea: una nocciolina per dare vita alla piantina

coltivare noccioline casa
I fiori gialli delle piantine di arachidi (Pixabay)

Le arachidi possiedono tantissime proprietà, e allora perché non coltivarle direttamente in casa e avere una buona scorta per ogni evenienza? Tra l’altro, non occorrono neanche troppo attenzioni nella coltivazione, bastano solo alcuni accorgimenti. Possiamo dare vita a una bella piantina, la quale a sua volta svilupperà semi contenuti nel baccello.

Le arachidi sono leguminose originarie del Sud America, gli antichi Aztechi erano soliti consumarle quotidianamente per stare in salute. Dopodiché, le piante di arachidi, dall’America meridionale, sono state commerciate in Africa e poi in Europa. È possibile moltiplicarle facilmente, basta interrare una nocciolina nel terreno di un vaso.

Ogni seme, quindi ogni nocciolina, deve essere interrato con tutta la cuticola rossa, quindi con la pellicina. Il vaso deve avere una profondità di circa 15 cm. La piantina che nascerà, raggiungerà un’altezza di circa 80 cm, i fiori della pianta sono gialli, i semi germinano in pochi giorni, basta piantarli a una profondità di 5 cm in vaso.

Consigli per coltivare e far crescere una piantina di arachidi in casa

arachidi noccioline scorta
Noccioline da sbucciare (Pixabay)

Il terreno deve essere ben drenato e morbido, il vaso deve essere posizionato in un luogo luminoso e caldo, mai esporlo a temperature inferiori ai 15°. Il periodo migliore per la semina è in primavera, magari coprendo il vaso con un telo o con un tessuto. In autunno e in inverno, è possibile seminare in un vivaio protetto dal gelo e dal vento.

La coltivazione è semplicissima, bastano poche irrigazioni e l’applicazione di un repellente per allontanare i parassiti. Da evitare anche i ristagni idrici, inoltre, le annaffiature si devono sospendere quando le arachidi stanno per maturare, altrimenti i semi marciscono. Quando le foglie della piantina iniziano a ingiallire, significa che è giunto il momento della raccolta.

A questo punto, possiamo raccogliere la pianta dal terreno e prelevare le arachidi dalle radici. Solitamente, questo processo di raccolta avviene a distanza di circa 4/5 mesi dalla semina. Una volta raccolte, possiamo conservare le noccioline anche per un anno, basta metterle sgusciate in un contenitore sottovuoto. Se le teniamo nel guscio, in un cesto, si mantengono pre circa tre mesi.

Impostazioni privacy