Cosa succede all’edera in autunno? La risposta potrebbe lasciarti senza fiato

Durante la stagione autunnale la pianta di edera volge una funzione fondamentale ed utile, sapete qual è? Ve lo sveliamo noi, resterete davvero stupiti.

Cosa succede in Autunno con l'edera
Edera (Screenshot da Facebook)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI SONO:

Seppur velenosa l’edera è una pianta meravigliosa con le sue foglie forti e lucide, questa utilizza le altre come supporto e scala per esporre il più possibile le sue parti alla luce solare. Alle foglie il nutrimento arriva dalle radici ancorate nel terreno e sfrutta anche l’umidità dalle sue aeree radici.

Se il fusto viene tagliato e le sue radici eliminate pian piano tutta la pianta tenderà a seccarsi, però le sue aeree radici la fanno durare molto a lungo. Le sue foglie hanno due tipi di forme, nella parte più esposta al sole sono a forma di cuore, le altre  meno soleggiate invece sono a forma di zampa d’anatra. In alcuni periodi dell’anno crescono anche dei piccoli fiori con lunghi stami e petali verdi.

In autunno l’edera svolge una funzione davvero importante, sapete quale? Continuate a leggere i successivi paragrafi per scoprirlo, la risposta potrebbe sorprendervi non poco.

Ecco cosa succede all’edera in autunno

Edera in autunno
Pianta edera (Screenshot da Facebook)

La pianta di edera fiorisce in autunno, i fiori che spuntano dalle pareti sono molto piccoli e di colore giallo. Questi passano spesso inosservati, in realtà giovano moltissimo agli insetti e alle api prima che inizi la fase di riposo invernale.

Dal momento che fiorisce in autunno è una delle ultime piante che viene bottinata dalle api che ne raccolgono e immagazzinano i nutrienti di cui hanno bisogno. In questo modo, si dovrebbe ottenere un’ottima qualità di miele di edera nella smielatura degli ultimi favi.

Intorno a dicembre i piccoli fiori gialli si trasformano in frutti che iniziano a maturare nel mese di gennaio, il colore di queste è blu molto scuro, si avvicina moltissimo al nero. Come il resto della pianta anche i frutti però sono molto velenosi, infatti non devono essere assolutamente mangiati.

Non tutti sanno che questa pianta è anche in grado di apportare notevoli benefici alla salute per via della sue incredibili proprietà antinfiammatorie e espettoranti, viene anche utilizzata come naturale rimedio contro tosse e bronchiti. Se non si bene come fare però è meglio evitare di preparare dei casalinghi rimedi perché potrebbe essere pericoloso. In erboristeria potrete infatti trovare moltissimi prodotti ottimi, anche per la cura dei capelli e per altri utili ed incredibili scopi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.