Quando assumi queste medicine non dovresti bere caffè: il motivo è sconvolgente

News caffè medicine, c’è da tenere in considerazione un fattore che può fare la differenza in negativo in non poche circostanze, dobbiamo fare grande attenzione.

Una donna con del caffè davanti a sé
Una donna con del caffè davanti a sé (Foto Freepik)

GLI ARTICOLI PIÙ’ LETTI DI OGGI:

L’accostamento caffè medicine è un qualcosa di molto delicato e che non andrebbe mai sottovalutato. Perché bere con una elevata frequenza quella che è probabilmente la bevanda calda più diffusa al mondo potrebbe comportare con una certa facilità degli effetti collaterali per la salute.

La cosa viene amplificata qualora il binomio caffè medicinali riguardi l’assunzione di prodotti indispensabili. Se ci sono dei farmaci che vanno presi ogni giorno per seguire così un certo trattamento medico, il caffè potrebbe creare delle interferenze non da poco.

Come avviene questo contrasto caffè medicine? La causa di tutto è da ricercare nel ruolo giocato dalla caffeina, che è presente anche in altre bevande, ma che si trova proprio nella bevanda nera per antonomasia in maniera più marcata. 

Caffè medicine, quali sono le alterazioni possibili

Una tazza di caffè su diversi chicchi disseminati su di un piano
Una tazza di caffè su diversi chicchi disseminati su di un piano (Foto Freepik)

Non si ha solo la possibile inibizione dei principi attivi di un medicinale, nel caso in cui si beva del caffè immediatamente prima o dopo. È anche possibile infatti che gli effetti di un farmaco vengano al contrario amplificati.

I farmaci che più sono soggetti a questi effetti sono quelli per:

  • tiroide;
  • osteoporosi;
  • reflusso acido;
  • pressione alta;
  • contro il deficit di attenzione;
  • influenza;

Si raccomanda perciò di chiedere un consulto con il proprio medico curante e seguire in maniera scrupolosa quelle che sono le indicazioni che ci verranno fornite. Ed ovviamente è sempre un bene seguire anche le informazioni riportate sul prospetto informativo che è allegato per legge a qualsiasi farmaco o medicinale presenti in commercio. In caso contrario andremmo incontro a delle controindicazioni tali da rendere inutili delle eventuali cure che stiamo seguendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.