Infertilità nelle donne: perché accade e quali sarebbero le cause più comuni

L’infertilità nelle donne è una condizione invalidante non da poco e che può causare conseguenze serie a livello psicologico, ma perché si verifica e quali sono le cause? Scopriamolo insieme.

problema fertilità
Donna non fertile (Canva)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Nel nostro Paese i casi di infertilità sono aumentati di gran lunga nel corso degli ultimi 25 anni, tant’è che ben il 15% delle coppie che desiderano un figlio non riescono ad averlo in modo naturale.

Le cause posso riguardare l’uomo, la donna o entrambi. Ma quali sono quelle che maggiormente incidono sulla condizione di infertilità che interessa le donne? Scopriamole insieme.

Il primo fattore che può incidere sull’infertilità è sicuramente l’età, perché più si va avanti e più diminuisce la riduzione della riserva ovarica. Dunque, considerando il fatto che l’età ideale per avere un figlio si colloca attorno ai 25-28 anni ma che oggi è difficile avere figli prima dei trent’anni, la portata del problema è evidente.
L’infertilità può essere anche dovuta a un problema che ha a che fare con le tube o salpingi, che possono essere chiuse a causa di interventi pregressi o infiammazioni oppure non idonee.
Le causa può essere poi ricercata negli ormoni, con alcuni problemi quali ad esempio una mancanza di ovulazione, la sindrome dell’ovaio micropolicistico, riserva ovarica assente o ridotta, ecc.
Oppure, gli spermatozoi possono far fatica a passare a causa del muco presente nella cervice uterina originato da una carenza di estrogeni, interventi chirurgici o infezioni. Una delle cause più diffuse è poi l’endometriosi, quando le cellule endometriali oltre all’ovulo vanno a intaccare altri organi. Queste sono le cause fisiche, ma ve ne sono altre legate allo stile di vita quali ad esempio l’abuso eccessivo di fumo e alcool, l’obesità o l’anoressia. Come vedi i fattori che incidono sono tanti, e se tu sei interessata direttamente da questo problema oppure lo è una persona a te cara, ecco che cosa si può fare. Come prima cosa è necessario ridurre lo stress. Tale condizione porta infatti il corpo ad accumulare alti livelli di stress che di certo non fanno bene al corpo.
Altra cosa da fare, qualora l’assenza del concepimento non avvenisse nell’arco di 12/24 mesi, sono degli esami in grado di verificare un’eventuale sterilità. Qualora il risultato fosse negativo, si può intervenire con integratori che migliorano la funzionalità ovarica, terapie ormonali o interventi chirurgici. Ora che sai come si può affrontare il problema, se sei la diretta interessata non ti scoraggiare e reagisci, perché la mente ha un effetto incredibile sul corpo. Dunque pensa sempre positivo!
Impostazioni privacy