Perché le unghie diventano nere? La risposta ti lascerà di stucco

Le diverse risposte in merito: perché le unghie diventano nere e quali sono le cose da fare nell’immediato per arginare questo brutto fenomeno fisico.

L'unghia di un pollice annerita
L’unghia di un pollice annerita (Foto Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Perché le unghie diventano nere? Quello che appare come un evidente inestetismo ha delle cause ben specifiche. La causa più diffusa è rappresentata da un evento traumatico, come ad esempio l’estremità di un dito schiacciato. Od ai piedi in caso di utilizzo di calzature troppo strette.

Sul perché le unghie diventano nere abbiamo però anche altre cause di origine, così come anche alcuni rimedi. In gergo medico questa situazione fisica è nota come “ematoma subungueale”. Oltre a degli incidenti od all’uso di calzature non adeguate, possono esserci diversi motivi scatenanti. Il perché le unghie diventano nere può essere ricondotto anche alle seguenti condizioni fisiche, delle vere e proprie patologie note:

  • infezioni batteriche o fungine (onicomicosi);
  • diabete;
  • sindrome di Raynaud;
  • disturbi a livello renale;
  • tumore ungueale;
  • carcinoma spinocellulare ungueale;
  • morbo di Bowen;
  • onicopapilloma;
  • esostosi sub-ungueale;
  • glomangioma;
  • disturbi ai reni;
  • tumore Glomico;

Perché le unghie diventano nere, traumi o patologie le cause principali

Un medico al lavoro.jpg
Un medico al lavoro (Foto Pixabay)

La colorazione nera deriva da un versamento di sangue accompagnata da una sensazione di dolore persistente. Per cercare di migliorare il prima possibile questa condizione è bene recarsi dal proprio medico di base oppure recarsi al pronto soccorso in seguito ad un incidente domestico in particolare.

Se invece questo fenomeno si manifesta all’improvviso, allora è praticamente certo che la causa sia da collegare ad una malattia tra quelle descritte poc’anzi. Per lenire nell’immediato la sensazione di dolore e l’annerimento delle unghie a seguito di uno schiacciamento, è bene applicare subito del ghiaccio.

Inoltre è di aiuto anche il tenere l’arto interessato alzato, così facendo il flusso di sangue verrà ridotto ed anche l’ematoma che sorgerà risulterà comunque più limitato in dimensioni. Allo scopo di sgonfiare la parte coinvolta si consiglia infine di immergere la stessa in acqua tiepida con del succo di limone e tre cucchiai di bicarbonato di sodio, che esercitano delle proprietà antinfiammatorie e disinfettanti.

Se invece siamo colpiti da micosi dell’unghia occorrerà assumere degli specifici farmaci che ci verranno prescritti dal nostro medico curante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.