3 minuti per disinfettare la spugnetta della cucina: devi farlo, è piena di germi e batteri

Tre minuti per disinfettare la spugnetta della cucina: devi farlo, è piena di germi e batteri. Ecco come fare per pulirla

Spugnetta per i piatti
Come lavare la spugnetta per piatti

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI->

Se si pensa al luogo sporco per eccellenza, spesso e volentieri si pensa al water. Non che si abbia tutti i torti, ovviamente. Per ovvie ragioni, il bagno sale sicuramente sul podio, per i batteri che in esso si accumulano. Batteri che spesso non rimangono confinati nella tazza ma che, a causa dello scarico, vengono lanciati ovunque e si depositano anche sulle asciugamani e sugli accappatoi che entrano in diretto contatto con le mucose e la pelle.

Ma, se c’è un luogo ugualmente sporco e poco raccomandabile, non vi farà piacere sapere che, tale luogo, si trova in cucina, proprio vicino alle cose che mangiamo e serve per lavare. Una situazione paradossale, no? I più arguti tra voi hanno sicuramente già afferrato di cosa si tratta.

Tre minuti per disinfettare la spugnetta della cucina, ecco come fare

Spugna per i piatti come lavarli
Spugna per i piatti (Pixabay)

Addirittura  molto più sporca del water, è la spugnetta per lavare i piatti. Questa diventerebbe a tutti gli effetti un microcosmo di germi e batteri che la farebbero entrare di corsa sicuramente tra gli oggetti più sporchi, anzi sicuramente l’oggetto più sporco che abbiamo in casa. E pensare che spesso e volentieri trascuriamo la sua pulizia e la usiamo per mesi e mesi senza pulirla o cambiarla.

Disinfettarla però è il primo passo per evitare le contaminazioni che altrimenti ci sarebbero. Servono però anche dei consigli vademecum. In primo luogo, bisogna cambiarle una volta ogni due settimane al massimo, anche se in realtà addirittura alcuni consigliano di cambiarle una volta a settimana, anche se sono perfettamente integre.  In più, per evitare contaminazioni incrociate, sarebbe bene usarne almeno due per alimenti diversi, come carne e pesce e verdure e frutta.

In più, a tutto questo, è importantissimo associare una corretta opera per disinfettare la spugnetta. Per fare ciò, basta riempire una scodella di acqua tiepida. Diluiamo nell’acqua un po’ di aceto bianco e limone: lasciamola nell’acqua. Successivamente, di vitale importanza, è che la spugnetta si asciughi alla perfezione: ricordate che l’umidità infatti accelera il proliferare dei batteri.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.