Ti bastano un bicchiere d’acqua ed una candela: quello che puoi farci è stupendo!

Bastano un bicchiere di acqua e una candela per creare qualcosa di stupefacente ed ecologico: il sistema è molto facile.

Bicchiere contenente una candela (screen dal canale YouTube di unCome.it)

Vivere in un ambiente pulito, sano e profumato è l’obiettivo di tutti. Negli ultimi anni vanno di moda profumatori di ogni genere e candele di ogni aroma. Talvolta, però, questi possono anche essere nocivi, o comune troppo aggressivi, e rendono difficoltoso respirare in casa. Per questo, c’è una soluzione pratica e veloce: una candela ecologica facile da preparare.

Creare una candela ecologica e profumata è davvero semplice, ci basta un recipiente con acqua, come ad esempio un bicchiere, della carta igienica, olio d’oliva o di girasole e un piccolo supporto per lo stoppino. Con pochi ingredienti riusciamo a profumare casa e a ripulire l’aria. Basta soltanto seguire queste indicazioni. Dopo aver recuperato tutto l’occorrente, come si procede?

Come creare una candela ecologica in pochi passaggi

candela ecologica olio acqua
Candela ecologica in calice di vino (screen dal canale YouTube di unCome.it)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Prendiamo un recipiente qualsiasi, va bene anche un semplice calice o un bicchiere, oppure un vasetto. Lo riempiamo fino a metà di acqua, aggiungiamo un colorante per dargli il colore che desideriamo, ma questa fase è facoltativa. A questo punto, aggiungiamo olio d’oliva o di girasole in abbondanza.

Dunque, prendiamo un supporto per lo stoppino, per farlo possiamo ritagliare una bottiglia di plastica e prelevare un cerchio di un paio di cm di diametro. Foriamo il cerchio nella parte centrale, lì dove andrà messo lo stoppino.

Per quanto riguarda lo stoppino, prendiamo la carta igienica, ne strappiamo un foglio e lo arrotoliamo su se stesso, creando uno stoppino spesso. Se troppo spesso, possiamo tagliare il foglio della carta e ricominciare ad arrotolarlo, dopodiché, lo strappiamo a metà.

Una volta creato lo stoppino, lo conficchiamo nel buco della plastica. Basta inserirlo per uno o due millimetri, e poi poggiamo lo stoppino, insieme al supporto, sulla superficie dell’acqua. L’olio farà da combustibile. L’olio, essendo più denso dell’acqua, risale in superficie. Non resta che accendere lo stoppino, una volta che la sua base si sarà impregnata di olio.

Per profumare l’acqua, possiamo aggiungere un olio essenziale a scelta, basta versarne qualche goccia mentre la candela sta bruciando. I profumi più gettonati sono quelli che stimolano i sensi e che trasmettono freschezza, come lavanda, agrumi, menta, cannella. Insomma, in pochi passaggi siamo riusciti a creare una candela profumata ed ecologica per profumare gli ambienti di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.